rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Centro storico / Via Giuseppe Verdi

Fatti e misfatti del 2014 in Trentino

GENNAIO. Dopo il dicembre più caldo degli ultimi 90 anni il Trentino inizia il 2014 nel segno della neve che fornisce splendidi spunti per l'occhio fotografico dei nostri lettori (neve, neve, e ancora neve). Le nevicate portano qualche disagio, ma ci pensa Bruno Vespa a riscaldare gli animi dei trentini. Il primo fiocco dell'anno non è bianco ma rosa: è per Emma, la prima nata a Trento. Si torna a parlare di sicurezza: in seguito ad alcune rapine messe a segno nel giro di poche settimane arrivano rinforzi per le forze di polizia. La settimana successiva, in barba ai rinforzi, qualcuno fa esplodere una bombola al tribunale. 

Esplosione al Tribunale

FEBBRAIO. A febbraio vi abbiamo raccontato la storia di due sciatori e di un capriolo fortunato, e quella del "capitano" Coppola, che capitano non era. C'è chi scrive finte minacce sui muri e finisce denunciato e chi trova soldi per terra e li consegna ai vigili. Vi sembra una follia? Tenete presente che sempre a febbraio si parla di bruciare i rifiuti negli ex cementifici di differenziare i pannolini usati: potranno essere "liofilizzati" in appositi impianti.

Riapertura del passo Rolle (foto di Lorenzo Gubert)

MARZO. A marzo i trentini realizzano che per anni hanno pagato ai consiglieri della propria Regione delle pensioni da capogiro, si risvegliano dal torpore (la primavera è alle porte) ed invadono l'aula del consiglio provinciale: c'eravamo anche noi, per documentare il fatto. Un vero e proprio risveglio, come quello dello scrittore Mauro Corona che in un momento di lucidità confessa: "sono riuscito ad uscire dall'inferno". Proteste anche a 2700 metri di quota per chiedere di bloccare il progetto di ampliamento delle piste da sci sulla montagna di Serodoli. A lanciare la manifestazione non sono gli attivisti di Greenpeace, ma la Sat. C'è chi sulle vette ci va tutti i giorni, o quasi, per salvare vite: sono gli uomini del Nucleo Elicotteri provinciale, che si raccontano in un video molto rock.

Primavera: le vostre foto

APRILE. Aprile dolce dormire: dopo due mesi di indagini vengono catturati gli undici membri della banda che rapinò il Mercatone Uno. I trentini possono dormire sonni tranquilli, assicura il questore, ma c'è anche chi passa la notte all'aperto: sono le persone senza dimora che passata l'"emergenza freddo" si vedono ridurre i posti di prima accoglienza da 160 a 40, come ogni anno. A riscaldare la temperatura ci pensano i rifugi trentini con una foto hot che fa il giro del web, mentre un falso venditore fa il giro dei conventi. Per la prima volta in 30 anni a Trento il saldo naturale è positivo. Una turista tedesca si ricorderà per tutta la vita della sua vacanza in camper a Ragoli, così come una ragazza trentina si ricorderà per sempre, purtroppo, di aver partecipato ad una manifestazione a Roma. In via dei Tigli si abbattono le "palafitte" mentre il Veneto vuole costruire la Supervalsugana. 

PRIMO TUFFO A LAGOLO, DOMENICA 4 MAGGIO

MAGGIO. Così come il 25 aprile anche il 1° maggio si festeggia al parco delle Albere, una bella novità per il quartiere solitamente disabitato. C'è chi preferisce farsi il primo tuffo a Lagolo e chi festeggia a "sbafo" rubando le torte della prima comunione. A festeggiare sono anche le 75mila penne nere riunite a Pordenone, mentre Trento si candida per l'adunata 2018. Feste e festival: quello dell'economia si becca il rimprovero di padre Alex Zanotelli. Il caldo fa perdere la testa ad una statua, mentre un fortunato automobilista cerca il fresco nelle acque del torrente Vela. Piovono molotov sul campo nomadi di Lung'Adige San Nicolò, e pesticidi banditi sui meleti della Val di Non. Si comincia a parlare di orsi: in val di Sole un uomo viene aggredito, ma spunta anche un tenerissimo video girato sul Monte Baldo. 

ADUNATA ALPINI PORDENONE 2014

GIUGNO. L'orso ci mette ancora lo zampino: per il "radicchio de l'ors" finiscono nei guai 15 persone in val Rendena. Ma c'è anche il lupo, avvistato in val di Non. La scuola finisce e ci si prepara all'estate dei mondiali: il comune non vuole maxischermi in piazza ma a Cognola ci si arrangia come si può. L'ala dell'Aquila Luca Lechthaler si prepara ad andare in montagna con degli scarponi nuovi, numero 54 ovviamente, mentre il Muse si prepara a festeggiare il compleanno, pensando di risparmiare sui fotografi. 

Il lupo della Val di Non

LUGLIO. Una nevicata fuoristagione allo Stelvio fa capire che non sarà un'estate da crema solare. Nonostante il meteo sette canoisti trentini partono alla conquista di Chioggia, pagaiando sull'Adige. Un progetto ambizioso, come la biblioteca di Mario Botta in piazzale Sanseverino, accantonata per un nuovo incarico a Renzo Piano. Orso ancora in prima pagina: fa discutere la delibera che dà l'ok agli abbattimenti. Diventa nazionale anche il caso dell'insegnante allontanata da una scuola privata per le sue preferenze sessuali. Ma i trentini sono perlopiù impegnati a "googlare" parole improbabili.

RENZO PIANO PRESENTA LA NUOVA BIBLIOTECA

AGOSTO. Nella sonnolenza mediatica di ferragosto un fungaiolo torna dai boschi con una storia che porterà il Trentino sulle prime pagine dei quotidiani nazionali. Nel frattempo c'è chi sbaglia piscina e chi si fa la doccia "per bene". Sotto i palazzi di Santa Maria Maggiore si scoprono mosaici romani mentre la casa di Cesare Battisti cade a pezzi: cosa ne direbbe lui dell'abbraccio ad alta quota tra Alpini e Schuetzen?

UN'ESTATE...AL LAGO

SETTEMBRE. L'11 settembre l'orsa Daniza viene uccisa da una dose di anestetico nei boschi della val Rendena. Il Trentino fa il giro del web e capita così che un tweet di Giorgio Lunelli faccia arrabbiare mezza Napoli. Ma la natura di cui prendersi cura è anche quella dei boschi di città, trasformati in discariche e quella dei parchi dove, pare, si potrà addirittura cacciare seduti su una motoslitta. I giovani interrogano gli amministratori della città sul concetto di movida mentre a 99 anni l'aviatore Francesco Volpi rinnova il brevetto di volo. Su un volo di Stato Matteo Salvini raggiunge la Corea del Nord per vender mele trentine.  Tra ladri di polli ed improbabili approcci al bar finisce l'estate più fredda e piovosa di sempre.

DANIZA: "FUNERALE" IN PIAZZA DUOMO (foto: LAV)

OTTOBRE. Mentre l'assessore Gilmozzi sbaglia di qualche zero  contando le vele sul Garda in val di Non vigili del fuoco, cani da ricerca, forestale, sono tutti alla ricerca di un uomo di 94 anni scomparso nei boschi: voleva semplicemente passare una notte in baita. L'importante è tornare a casa, come per i conigli del cimitero: finora però i cacciatori-animalisti che dovrebbero catturarli non hanno ottenuto grandi risultati. Bisogna avere pazienza, ne sanno qualcosa i tecnici, ed i pazienti, del Centro di Protonterapia aperto dopo lunga attesa. Ma c'è anche chi mette le mani avanti: a Marco fanno la loro comparsa le prime trivelle, si dice legate al progetto TAV, in anticipo anche la prima neve, scesa ad imbiancare le valli di Fiemme e Fassa.

IVANO FRACENA: FATTI ESPLODERE 4500 METRI CUBI DI ROCCIA

NOVEMBRE. I forestali sono una specie sempre più rara, così come il pitone lungo più di un metro trovato in una lavatrice dimenticata in un magazzino, ma c'è anche la lince, avvistata a Tremosine. Altra sorpresa per un camperista lagarino che trova i ladri a bordo del caravan, impassibile li "consegna" direttamente ai carabinieri ( quelli veri, non come il sedicente "maresciallo" Sfregola). Agi arriva dall'Etiopia in Trentino per allevare un gregge di capre mentre un'altra donna sfida la mentalità maschilista lanciandosi verso lo spazio. Dopo il lancio i trentini tornano a guardare in giù in giù, dai ponti della città verso il fiume, che si alza spaventosamente in un interminabile giorno di pioggia.

TRENTO, ADIGE E FERSINA IN PIENA 6-11-2014

DICEMBRE. Arriviamo così al mese appena passato, l'ultimo dell'anno: i "guastatori" del distretto di viale Verona anticipano i botti di capodanno, fortunatamente senza troppi danni.  La vicenda dell'orsa Daniza si chiude con l'assoluzione della Provincia, ma spuntano nuovi misteri: cosa avrà visto Samantha Cristoforetti nello spazio? Sicuramente vedute mozzafiato che non manca di condividere con noi "terrestri". Così come noi, nel nostro piccolo, abbiamo condiviso con voi le foto di una giornata di neve a Trento. Cosa ci attende nel 2015? Secondo le previsioni del ministro Lupi la Valdastico si farà, aprirà Subway ma non è tutta salute, i trentini potranno anche tornare a viaggiare low cost. Si parlerà di mobilità sociale al Festival dell'Economia e speriamo si parli anche di mobilità sostenibile: in un futuro non troppo lontano potremmo anche viaggiare sugli autobus gratis, ...non ci credete?

LE FOTO PIU' BELLE DEL 2014

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fatti e misfatti del 2014 in Trentino

TrentoToday è in caricamento