La SAT invita tutti a cima Serodoli contro l'ampliamento delle piste da sci

"Serodoli resti Serodoli" è lo slogan inequivocabile della manifestazione che, precisa una nota, "non è una battaglia contro il turismo invernale ma un invito alla misura". Partenza al mattino presto, sabato 15, per ritrovarsi sulla cima a 2.700 metri nel cuore del Parco dell'Adamello-Brenta

Anche la SAT scende in campo contro l'ipotesi di ampliamento degli impianti sciistici di Madonna di Campiglio nella zona del lago Serodoli. Lo fa a modo suo ovviamente, organizzando per sabato 15 marzo un "raduno collettivo spontaneo con sci e racchette da neve" in val Nambino invitando tutti a salire fino alla cima, a 2.708 metri di quota, nel cuore del Parco Adamello Brenta per chiedere che "Serodoli rimanga Serodoli" come recita lo slogan della manifestazione. Lo scopo è quello di "far incontrare tutti gli amanti di quel luogo per riflettere sulla previsione degli ampliamenti di impianti e piste da sci che la Comunità delle Giudicarie vuole inserire nel documento del Piano Territoriale di prossima adozione" spiega una nota "Non è una battaglia contro lo sviluppo del turismo invernale e i comprensori dello sci da discesa è un invito alla misura...". Due gli orari fissati per la partenza dalla Piana di Nambino, alle 7.30 e alle 9.30, ritrovo: cima Serodoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trento, accoltellato dalla fidanzata: ragazzo soccorso per strada e trasportato in ospedale

  • Le migliori osterie del Trentino secondo Slow Food

  • Camion bloccato dalla neve: arrivano i Vigili del Fuoco con l'autogru

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Pioggia e neve: allerta meteo della Protezione Civile per le prossime 48 ore

  • Previsioni del tempo, neve in arrivo anche a bassa quota

Torna su
TrentoToday è in caricamento