Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca località Carciato

Val di Sole: uomo aggredito dall'orsa, Rossi: "Serve un numero massimo"

Dopo lo spavento l'uomo aggredito dall'orsa questa mattina a Carciato, sopra Dimaro, ha ricevuto la telefonata di Ugo Rossi, che in una nota dichiara: "Definiremo un numero massimo di esemplari con il ministero". L'orsa si è mostrata aggressiva per difendere un cucciolo, l'uomo l'ha colpita con un bastone cadendo poi a terra. Ha riportato ferite lievi

Stava camminando con il suo cane nei boschi sopra Carciato in Val di Sole quando si è trovato davanti un'orsa che, anzichè scappare come avviene di solito, è avanzata fino a raggiungerlo. Con molto sangue freddo l'uomo ha colpito un paio di volte l'orsa con un bastone che aveva con sè. A quel punto l'animale si è allontanato scappando nel bosco. Un incontro decisamente ravvicinato e non del tutto idilliaco. L'episodio è avvenuto in mattinata ed una nota della Provincia pubblicata poco fa, verso le 18.30, riferisce che l'uomo si sarebbe imbattuto prima in un cucciolo di orso.

La madre quindi avrebbe messo in atto quello che gli etologi chiamano "falso attacco": si è mostrata minacciosa per allontanare l'uomo, ritenuto un pericolo per i cuccioli. Il personale forestale ha come di prassi in questi casi effettuato un immediato sopralluogo sul posto dell'incontro, rilevando anche dei campioni organici che potranno eventualmente indicare l'identità dell'orsa. Ha inoltre incontrato direttamente la persona coinvolta nell'incidente e verrà redatto un rapporto tecnico circostanziato.

Il presidente della Provincia Ugo Rossi ha sentito telefonicamente l'uomo protagonista dell'episodio per accertarsi delle sue condizioni: "Siamo in attesa di poter conferire con il ministro per verificare la possibilità di definire, all'interno del progetto, un numero massimo di esemplari al fine di limitare potenziali situazioni di pericolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Val di Sole: uomo aggredito dall'orsa, Rossi: "Serve un numero massimo"

TrentoToday è in caricamento