Aperture, l'Alto Adige fa marcia indietro: "Tutto chiuso alle 18". Il Trentino rimane solo

Trento e Bolzano erano gli unici territori a "sfidare" il Dpcm con aperture serali, ora Kompatscher ha annunciato un cambio di rotta: coprifuoco alle 22

Il governatore del Sudtirolo Arno Kompatscher

Marcia indietro dell'Alto Adige sulle deroghe al Dpcm, e lo stesso potrebbe fare il Trentino. E' un "botta e risposta" continuo quello che si è verificato negli ultimi giorni tra Roma e le due province autonome. Proviamo ad andare con ordine: lunedì 26 ottobre è entrato in vigore il nuovo Dpcm Conte che prevede, tra le altre cose, la chiusura di bar e ristoranti alle 18, la chusura di cinema e teatri, ed il 75% di dicdattica a distanza per gli ultimi due anni delle superiori.

Il giorno successivo l'Alto Adige, per primo, ha dichiarato di voler emanare in autonomia un'ordinanza per certi versi più permissiva, per altri più restrittiva. Così è stato: bar e ristoranti aperti fino alle 21 ma coprifuoco alle 23, cinema e teatri aperti. Il Trentino si è subito allineato per quanto riguarda la ristorazione: bar aperti fino alle 20 e ristoranti fino alle 21, ma niente coprifuoco.

Ieri il ministro Boccia ha annunciato l'impugnativa da parte del Governo dell'ordinanza trentina, ma non di quella altoatesina. In seguito all'impugnativa il governatore trentino Fugatti ha emanato un'ulteriore ordinanza con le norme di comportamento per la ristorazione. "Si ritiene che l'adozione di misure restrittive possa consentire il prolungamento delle attività anche nelle ore serali" si leggeva nel testo dell'ordinanza.

Oggi, giovedì 29 ottobre, colpo di scena: l'Alto Adige si rimangia tutto, lasciando sostanzialmente il Trentino da solo, unico territorio italiano con regole meo restrittive rispetto al Dpcm. Da sabato 31 ottobre, infatti, in provincia di Bolzano bar, ristoranti ed anche negozi chiuderanno alle 18 ed il coprifuoco sarà anticipato alle 22. Una decisione che fa vacillare ancora di più l'ordinanza trentina

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Trentino zona arancione? Fugatti: "Si saprà domani"

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Bollettino coronavirus: +276 positivi e 3 decessi in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento