Alto Adige: coprifuoco alle 23 ma cinema e teatri aperti

Bar e locali aperti qualche ora in più come in Trentino, ma le differenze tra le due ordinanze sono notevoli

Una settimana di vacanza ad inizio novembre: il mondo della scuola in Alto Adige potrà beneficiare delle "ferie di Ognissanti" per riprendere fiato dopo la difficile situazione che si è venuta a creare con la seconda ondata.  Questo il commento del governatore della Provincia autonoma di Bolzano Arno Kompatscher, che ha appena firmato l'ordinanza con le nuove misure anti-covid.

Un'ordinanza per certi versi più permissiva rispetto al Dpcm di Conte, per altri più restrittiva. A partire da lunedì 26 ottobre, infatti, in Alto Adige è scattato il coprifuoco alle 23: si circola solamente con autocertificazione. Bar e ristoranti, però, potranno restare aperti qualche ora in più rispetto a quanto previsto a livello nazionale: i primi chiuderanno alle 20, i secondi alle 22, come avviene in Trentino grazie all'ordinanza del presidente Fugatti.

A differenza del Trentino, però, e del resto d'Italia in Alto Adige rimangono aperti cinema, teatri e sale da concerto, con una capienza massima di 200 persone. Sempre chiuse, invece, sale gioco e sale scommesse. Stop allo sport anche per i campionati professionistici e dilettantistici se non hanno carattere nazionale. Nel caso del calcio, ad esempio, è stato bloccato il campionato della categoria Eccellenza.

Tornando alle scuole l'ordinanza prevede il 50% di didattica a distanza per le superiori, a differenza del Trentino dove Fugatti ha sempre dichiarato di "lavorare per evitare la didattica a distanza", rifiutandosi al contempo di applicare la norma del Dpcm che prevede l'ingresso scaglionato dop le 9 per le superiori. In ogni caso, come detto, le scuole altoatesine potranno beneficiare quest'anno più che mai delle vacanze di Ognissanti. Il consiglio di Kompatscher ai ragazzi è di "restare il più possibile nei nuclei familiari". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

Torna su
TrentoToday è in caricamento