menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Messner: "Doppio passaporto austriaco? Anche ai Trentini"

"Anche i trentini hanno diritto al doppio passaporto, hanno difeso la loro Heimat nel 1914-18" così il Re degli Ottomila in Val del Chiese

Doppio passaporto: "un'opportunità che va data anche ai Trentini, anche loro hanno difeso la propria Heimat". Già, all'epoca si chiamava così: "Heimat" ovvero "Patria", quell'Impero Austro-Ungarico sgretolatosi dopo la Grande Guerra. A parlare è il "Re degli Ottomila" Reinhold Messner, intervenuto ieri sera ad un incontro in Valle del Chiese. Il riferimento è alla promessa, prima elettorale ed ora "governativa", del presidente austriaco Kurz di concedere la cittadinanza austriaca agli ex sudditi dell'Impero.

In passato però il campione della montagna aveva bollato il doppio passaporto come "una trappola", clicca qui...

Ovviamente il messaggio era rivolto agli altoatesini, anzi a quelli di lingua tedesca. In realtà qualcuno ha fatto subito notare che anche i trentini all'epoca erano sudditi austroungarici. L'ipotesi è stata introdotta anche Messner: " Chi vive in questa terra, una volta chiamata Welchtirol o Suedtirol, che allora non era Bolzano ma il Trentino, ne deve avere diritto - si legge in una dichiarazione dell'alpinista altoatesino riportata dall'Ansa - Non vogliamo un'altra lite solo perché qualcuno ha l'idea di dare il passaporto solo a un gruppo o a due gruppi linguistici. Non si può dividere il gruppo italiano tra Trentino e Bolzano".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento