Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il gregge di Agitu protetto dai suoi custodi

Il video nella stalla dove vivono le caprette della pasotra d'Etiopia girato la mattina dell'Epifania

 

Regna la tranquillità in val dei Mocheni, a Frassilongo, dove il paradiso innevato racchiude un piccolo tesoro, quello lasciato dalla pastora etiope Agitu Ideo Gudeta, brutalmente assassinata a martellate dal suo collaboratore Adams Souleimani, il 29 dicembre 2020.  Durante i primi giorni dell'anno, su indicazione dell’assessore provinciale all’agricoltura Giulia Zanotelli, il Servizio veterinario dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari ha effettuato un sopralluogo all'allevamento, constatando la buona salute delle capre. A vegliare sul "tesoro" di Agitu ci sono i custodi del gregge che ogni giorno si prendono cura di loro e che chiedono alle persone, per il benessere degli animali, di lasciarle nella loro tranquillità. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrentoToday è in caricamento