rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Volley

Trento batte la Lube e guarda tutti dall’alto. Lorenzetti: “Tre punti che non avevamo preventivato”

Tre vittorie su tre partite

Sfida a una Lube incerottata con vittoria importante. Trentino Volley batte Civitanova 3-1 (25-16, 21-25, 25-11, 26-24)e ora guarda tutti dall’alto con ben 9 punti in classifica, tutti quelli a disposizione da che è iniziato il campionato. Fra le fila avversarie assenti Zaytsev, Juantorena e anche De Cecco per la necessità di schierare tre italiani in campo, Trento ne ha approfittato, ma ha comunque giocato una pallavolo di altissimo livello, dando ottimo seguito alla vittoria della Supercoppa di una settimana fa esatta.

“Abbiamo sicuramente approfittato delle assenze di Civitanova, ma questo non significa che la Lube ci abbia lasciato strada con facilità – ha dichiarato l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti-Non abbiamo giocato sempre bene; dal secondo set siamo calati in quanto a personalità. Siamo diventati poco precisi in fase di break point e questo calo poteva costarci caro anche nel quarto parziale, perché riuscivamo a fare solo cambiopalla. È però ovvio che siamo felici di aver trovato tre punti che non avevamo preventivato ad inizio campionato”.

Trento parte bene e si fa sentire il muro (7-4), Blengini chiama la pausa, ma la storia di Trento non cambia e così si arriva al 15-10 e poi 18-12. Civitanova tenta di stare in scia, ma il controllo è trentino (25-16). Fotocopia al contrario il secondo set, in cui gli ospiti partono meglio e riescono a tenersi in vantaggio di quelle 3/4 lunghezze che serviranno fino alla fine: 21-25. Senza storia il terzo set, Trento cancella praticamente la Lube che si arrende nel parziale ad appena 11 punti. La Lube torna in campo in modo diverso e tenta di aggredire il set a tal punto che la partita si fa punto a punto ed è Kaziyski a chiudere ai vantaggi (26-24).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento batte la Lube e guarda tutti dall’alto. Lorenzetti: “Tre punti che non avevamo preventivato”

TrentoToday è in caricamento