rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Sport

SERIE D – La Virtus Bolzano batte l’Union Clodiense e sale al primo posto in classifica

Colpaccio esterno della matricola biancorossa, nuova capolista del campionato

CHIOGGIA - Nella tredicesima giornata del girone C di Serie D, la Virtus Bolzano espugna il campo dell’Union Clodiense per 2-1 e si prende la vetta della classifica. Domenica storica per i biancorossoverdi che nel secondo tempo vanno a segno con Noah Mayr e Elis Kaptina.  Al 5’ la prima occasione è sui piedi di Fasolo che si coordina dal limite, ma non trova la porta di un paio di metri. Sempre l’Union Clodiense in avanti al 12’, quando Cuomo incorna di testa tra le braccia di Pircher. Nell’azione successiva, i padroni di casa recriminano per una trattenuta su Fasolo, ma non c’è nulla per l’arbitro. È al 20’ che si concretizza una delle più grandi occasioni per la squadra di Chioggia: Aliù si trova a tu per tu con il portiere bolzanino dopo un contropiede e spara alto. Partita che si fa più equilibrata nella seconda metà di primo tempo. La Virtus piano piano comincia ad uscire, ma le occasioni sono quasi sempre l’Union Clodiense: al 38’, sugli sviluppi di una palla filtrante, l’onnipresente Fasolo calcia a botta sicura ma il suo tiro viene murato dalla difesa biancorossa.  Nella ripresa c’è subito da segnalare il primo cartellino giallo del match: se lo prende Fasolo per una brutta entrata ai danni di Cremonini. Al 52’ arriva il vantaggio della Virtus Bolzano: bella incursione di Osorio, che dopo alcune finte offre la sfera a Mayr, il quale sgancia un diagonale sotto l’incrocio, imparabile per Zecchin. La retroguardia di casa va in difficoltà e al 55’ Elis Kaptina approfitta di uno svarione difensivo per metterci la zampata e raddoppiare. Al 70’ i padroni di casa tornano a farsi pericolosi: cross verso Ndreca e colpo di testa di pochissimo a lato. Poco dopo, al 72’, Ndreca si invola verso l’area e viene steso da Pircher, ammonito: nessun dubbio per l’arbitro che assegna il penalty, realizzato con freddezza da Calabrese. Alla mezz’ora del secondo tempo Kicaj va a muso duro con un giocatore avversario e si prende il giallo. Nel finale la Virtus Bolzano ha la chance di chiuderla in ripartenza: bello scambio tra Osorio e Elis Kaptina con quest’ultimo che tenta il lob, di poco alto sopra la traversa. Ma il brivido qualche istante dopo è per i tifosi biancorossoverdi: all’85’ Calabrese si mette in proprio e con un tiro a giro colpisce la traversa. Al minuto 87 Hochkofler compie un autentico miracolo, parando di piede un tiro destinato in porta, a Pircher battuto.

Il tabellino

UNION CLODIENSE - VIRTUS BOLZANO 1-2
Reti: 7’ st Mayr, 10’ st E. Kaptina, 28‘ st Calabrese.
UNION CLODIENSE (4-2-3-1): Zecchin, Nalesso, Monticelli (34’ st Tinazzi), Serena R. (15’ st Calabrese), Munaretto, Cuomo, Ouro (15’ st Giannini), Vecchione, Aliù, Serena F., Fasolo (20’ st Ndreca) 
A disposizione: Petre, Salvi, Duse, Esposito, Pregnolato.
Allenatore: Antonio Andreucci
VIRTUS BOLZANO (4-3-1-2): Pircher; Kicaj, Busetto, Hochkofler, Bussi; Mayr, A. Kaptina, Cremonini; Bounou; Osorio (44’ st Okoli), E. Kaptina (46’ st Nicotera). 
A disposizione: Bucosse, Allegri, Grezzani, Zandonatti, Kuka, Zeni, Catino.   
Allenatore: Alfredo Sebastiani 
Stadio: Aldo e Dino Ballarin di Chioggia
Arbitro: Martina Molinaro di Lamezia Terme (Assistenti: Carlo Farina di Brescia e Riccardo Marra di Milano).
Ammoniti: Fasolo, Kicaj, Pircher, Calabrese. Recupero: 1’ pt; 4’ st.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SERIE D – La Virtus Bolzano batte l’Union Clodiense e sale al primo posto in classifica

TrentoToday è in caricamento