rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Sport

SERIE D – Sebastiani: «Il primo posto sorprende anche me»

«Ci hanno messo in difficoltà con i calci d’angolo e le punizioni dalla trequarti, ma non parlerei di grossi pericoli. Onestamente abbiamo faticato quando impostavano da dietro»

CHIOGGIA -  Le principali dichiarazioni di Alfredo Sebastiani, allenatore della Virtus Bolzano, dopo la sfida vinta in casa dell’Union Clodiense:

«Il primo posto sorprende anche me. La chiave della partita? La personalità. Sarebbe stato troppo delicato cambiare qualcosa, a volte non osare dei cambi è meglio che farli. Siamo partiti bene i primi dieci minuti, ma poi loro hanno iniziato a non farci giocare, ci pressavano in tutte le zone del campo. Pensavo tra me e me che non avrebbero mai tenuto questo ritmo fino al triplice fischio. Ci hanno messo in difficoltà con i calci d’angolo e le punizioni dalla trequarti, ma non parlerei di grossi pericoli. Onestamente abbiamo faticato quando impostavano da dietro. Nella ripresa loro hanno avuto la disgrazia di mollare i primi quindici minuti. Ho fatto qualche spostamento a centrocampo e siamo stati lucidi a colpirli con un paio giocate di grande qualità. Raddoppiati i conti, non ci hanno creato enormi preoccupazioni fino alla mezz’ora. Il rigore? La palla si è impennata in maniera sfortunata e Pircher ha sbagliato il tempo d’uscita. Con ancora un quarto d’ora da giocare non era facile. I rischi c’erano e la traversa ci ha salvato in un’occasione. Ne siamo venuti fuori alla nostra maniera perché si trattava di una partita sporca. Per natura io vorrei arrivare sempre primo all’inizio di un percorso. Se poi non ce la si fa, me ne faccio una ragione. Questa è la mia mentalità. Per come è organizzata la squadra, dobbiamo pensare a salvarci. Ma a volte credere nei sogni ti fa andare oltre».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SERIE D – Sebastiani: «Il primo posto sorprende anche me»

TrentoToday è in caricamento