rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Sport

SERIE C – Il Trento balbetta contro la Pro Sesto

L’assalto della ripresa non premia i gialloblù

TRENTO - Contro la Pro Sesto il Trento conquista un pareggio che significa continuità: i gialloblu realizzano il quarto risultato utile nelle ultime cinque gare (il terzo consecutivo), ma masticano amaro. In vantaggio con Saporetti, la squadra di mister Tedino è stata raggiunta nel finale di primo tempo in inferiorità numerica (in quel momento Ruffo Luci, poi costretto ad uscire, era fuori dal campo) e, nella ripresa, nonostante un generosissimo forcing, non sono riusciti ad abbattere il “muro” lombardo. Mister Tedino recupera Pasquato, Trainotti e Semprini, che partono dalla panchina, ma deve fare a meno di Carini, Cittadino, Simonti, Cazzaro e Osuji.

Capitan Trainottijpeg

Il tecnico gialloblu si affida al “3-4-1-2” con Marchegiani a protezione dei pali e terzetto difensivo formato da Galazzini, Garcia Tena e Ferri. In mezzo al campo la coppia di mediani è composto da Ruffo Luci e Damian con Ballarini e Fabbri a presidiare le corsie esterne. Belcastro agisce da trequartista alle spalle del tandem offensivo nel quale trovano spazio Saporetti e Bocalon.

Alessandro Fabbri
Ferri non trova i pali su calcio piazzato (7’), ma al minuto 19 il Trento passa a condurre dopo un evidente predominio territoriale. Traversone dalla destra di Belcastro, la difesa rinvia corto sui piedi di Fabbri pesca nello spazio Saporetti, abilissimo nel controllo e nel battere Del Frate con un preciso rasoterra.

L'esultanza di Saporetti


La reazione della Pro Sesto arriva al 27’ con Gerbi che entra in area dalla sinistra e calcia con il mancino, senza però trovare lo specchio della porta. Al 39’ il Trento perde Ruffo Luci che, dopo un intervento in scivolata, accusa un problema muscolare. Prima dell’ingresso sul terreno di gioco di Mihai, la Pro Sesto, sfruttando anche la superiorità numerica, trova il pareggio: scambio sulla destra tra Gerbi e Capelli e conclusione vincente di quest’ultimo.
Nella ripresa mister Tedino deve operare immediatamente un altro cambio forzato: Ferri, toccato duro al piede, non ce la fa e, al suo posto, entra capitan Trainotti, alla centesima presenza ufficiale in maglia gialloblu.
Al 52’ Belcastro verticalizza per Saporetti, ma uno strepitoso intervento in scivolata di Giubilato impedisce alla sfera di raggiungere il lanciatissimo attaccante gialloblu.

Luca Ferri


Garcia Tena ci prova di testa su piazzato di Mihai (59’) ma Del Frate è ben piazzato e blocca, poi il tecnico gialloblu aumenta il potenziale offensivo, inserendo il rientrante Pasquato, ai box da sei settimane e Ianesi al posto rispettivamente di Saporetti e Belcastro. Proprio Ianesi non trova la porta con un rasoterra, appena entrato in campo, mentre al 73’ la difesa lombarda si salva in extremis dopo la sponda aerea di Bocalon. Al minuto 76 calcio d’angolo battuto da Pasquato, colpo di testa di Garcia Tena e super parata di Del Frate. La sfera resta lì e Bocalon la scaraventa in rete, ma la marcatura viene annullata per posizione di offside dell’attaccante gialloblu.Il Trento assedia l’area di rigore, la Pro Sesto resta in dieci per l’espulsione di Moreo, protagonista di un bruttissimo fallo ai danni di Galazzini, ma il punteggio non cambia più. Sabato prossimo i gialloblu torneranno in campo per affrontare la Pergolettese allo stadio “Voltini” di Crema (kick off alle ore 14.30) nel match valevole per la 13esima giornata del girone d’andata.

Il tabellino

TRENTO - PRO SESTO 1-1 (1-1)
RETI: 19’pt Saporetti (T), 40’pt Capelli (P).

TRENTO (3-4-1-2): Marchegiani; Galazzini, Garcia Tena, Ferri (4’st Trainotti); Ballarini, Ruffo Luci (41’pt Mihai), Damian, Fabbri; Belcastro (20’st Ianesi); Saporetti (20’st Pasquato), Bocalon.

A disposizione: Tommasi, Bertaso, Matteucci, Semprini.

Allenatore: Bruno Tedino.

PRO SESTO (3-5-2): Del Frate; Giubilato, Marzupio, Toninelli; Capelli, Corradi (43’st Moreo), Gattoni, Wieser (33’pt Capogna), Maurizii; Gerbi (36’st Boscolo Chio), Bruschi (36’st Bianco).

A disposizione: Santarelli, Botti, Della Giovanna, D’Amico, Moretti.

Allenatore: Matteo Andreoletti.

ARBITRO: Di Cicco di Lanciano (Assistenti: Singh di Macerata e Tesi di Lucca. IV Ufficiale: Grassi di Forlì).
NOTE: spettatori 800 circa. Campo in buone condizioni. Giornata soleggiata. Espulso Moreo (P) al 48’st per gioco falloso. Ammoniti Trainotti (T), Bocalon (T), Bruschi (P), Maurizii (P), Toninelli (P) per gioco falloso. Calci d’angolo 5 a 0 per il Trento. Recupero 2’ + 5’.

fonte foto: ac trento

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

SERIE C – Il Trento balbetta contro la Pro Sesto

TrentoToday è in caricamento