Sport

PROMOZIONE – Alense derubata, vince l’Aquila Trento

Clamoroso un errore del direttore di gara nel secondo tempo

ALA – La partita tra Alense e Aquila Trento doveva essere uno scontro importante tra due squadre ben costruite. E in parte lo è stata, prima di uno sciagurato intervento del direttore di gara che ha privato un gol ai padroni di casa in un momento clou della partita. Dopo soli dieci secondi dal fischio d'inizio l'Alense rischia grosso con un tiro dalla distanza e su una corta respinta di Devigili, ma Bertoldi è prodigioso e in entrambe le occasioni chiude la porta. Al 6' l'Alense reagisce con un'azione in verticale che porta Hallunej al tentativo con un pallonetto, con la palla che termina sul fondo dando l'illusione del gol. Due minuti più tardi Tommaso Deimichei finisce sotto la doccia per un fallo da ultimo uomo e Hmidi è costretto a togliere Emanuelli per mettere nella mischia Gatti. Sugli sviluppi del calcio di punizione successivo, Bertoldi compie un altro doppio miracolo, prima in tuffo e poi con la mano di richiamo. Al 20' si rivede la formazione di casa, con un tiro di collo pieno di Filippini, che Pelz respinge in modo incerto. Al 42' azione veloce degli ospiti con Burlon che va al tiro a botta sicura, Bertoldi respinge e gli nega il gol. Il portiere di casa nulla può un minuto più tardi sul piattone di Burlon, che raccoglie un cross dalla sinistra e deposita in rete. Nella ripresa la prima vera chance arriva al 3', con un tiro di Burlon sul primo palo dopo una serpentina dell'11 ospite nell'area di casa. La palla finisce fuori di poco. Al 9' l'Alense pareggia: palla in profondità all'indirizzo di Filippo Trainotti, che con un sinistro chirurgico batte Pelz. Al 17' secondo sorpasso degli ospiti, con un tap-in vincente da parte di Diagne, dopo l'ennesimo intervento strepitoso di Bertoldi su un avversario. Al 22' gran botta dalla distanza di Marco Deimichei, che costringe Pelz agli straordinari. Al 23’, dopo un fischio del direttore di gara, che aveva concesso un calcio di punizione ai padroni  di casa, la formazione lagarina batte in tutta velocità, Filippo Trainotti raccoglie palla, salta mezza difesa, portiere compreso, e va al tiro. La palla finisce al di là della linea di porta e viene allontanata invano dalla difesa ospite, ma il secondo assistente e il direttore di gara non concedono il gol alla formazione di Hmidi. Scattano inevitabili le proteste. L’Alense perde capitan Simone Deimichei e il vice allenatore Iandolo per proteste, l’Aquila Trento la scampa grossa. E al 35’ chiude i giochi con Ivan Devigili, che salta Bertoldi e gonfia il sacco.

ALENSE 1
AQUILA TRENTO 3
RETI: 43' pt Burlon (AT), 9' st Trainotti F. (AL), 17' st Diagne (AT), 35' st Devigili I.
ALENSE: Bertoldi, Deimichei T., Rizzi, Raffaelli, Deimichei M., Hallunej (30' st Trainotti C.), Deimichei S., Emanuelli (16' pt Gatti), Valentini Al. (33' st Santoro), Trainotti F. (30' st Valentini An.), Filippini. All. Hmidi
AQUILA TRENTO: Pelz, Tomasi, Zecchetto (1' st Diagne), Agosti, Casagrande, Magelli (21' st Bazzanella), Golob, Amico, Devigili I. (41' st Valentini Alb.) Tessaro (38' st Carbone), Burlon (32' st Bonilla). All. Tamanini
ARBITRO: Armellini di Arco Riva (Franceschetti di Arco Riva e Barozzi di Rovereto)
NOTE: espulso all'8' pt Deimichei T. (AL) per fallo da ultimo uomo, espulso al 23’ st Deimichei S. e il vice allenatore Iandolo (AL) per proteste, ammoniti Deimichei S., Valentini An. (AL), Bazzanella, Diagne e Zecchetto (AT).
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PROMOZIONE – Alense derubata, vince l’Aquila Trento
TrentoToday è in caricamento