rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Sport

ECCELLENZA – Rovereto, Brusco e tre punti ritrovati

Grande prova dei lagarini che espugnano lo Jugendhort

BRESSANONE – Con un sonoro 1-3 il Rovereto ottiene una vittoria pesante sul Brixen. In Alto Adige i bianconeri ritrovano i tre punti e anche Brusco, dopo oltre un mese di stop. La partita è maschia e nel secondo tempo si è dovuto permettere il soccorso di Sokola, che ha lasciato lo stadio in ambulanza.

i bianconeri partono con grinta, anche se i locali si fanno pericolosi con Truzzi che, solo davanti a Chimini, non riesce a superare il portiere bianconero. Il Rovereto passa in vantaggio poco dopo, con Brusco che raccoglie palla e batte il portiere di casa. Gli altoatesini non si fanno intimorire e si affidano nuovamente a Truzzi, ma Chimini gli dice ancora di no. Le ultime occasioni dei primi 45’ sono sui piedi di Pecoraro e brusco, ma i due attaccanti ospiti non trovano la via del gol. Nella ripresa il Brixen torna combattivo, ma al 7’ lo Jugendhort trattiene il fiato per un brutto infortunio occorso a Sokola dopo un contrasto con Piccinini. Dopo 30’ di stop la partita riparte con i brissinesi più cinici, anche se Wachtler e Reci non sfruttano le loro chance. Il Rovereto ha la chance di allungare e non si fa pregare. Brusco firma il raddoppio dopo un errore della difesa biancocelesti e Salvaterra firma il tris che chiude i giochi. Prima della fine c’è gloria per Wachtler, ma è ormai troppo tardi per il Brixen, che perde così tra le proprie mura amiche contro il Rovereto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ECCELLENZA – Rovereto, Brusco e tre punti ritrovati

TrentoToday è in caricamento