menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Schwazer, la decisione del Tas slitta a venerdì

A Rio oltre dieci ore di dibattimento davanti al Tribunale Arbitrale dello Sport. La delibera arriverà il giorno stesso della gara. Furioso il tecnico Sandro Donati che parla di una "sentenza già scritta"

La marcia di Alex Schwazer verso le olimpiadi di Rio non si è ancora conclusa. Il Tas, il Tribunale Arbitrale dello Sport infatti, ha annunciato che la decisione sul ricorso del marciatore altoatesino sarà comunicata entro venerdì 12 agosto

La delibera potrebbe dunque arrivare a poche ore, se non minuti, dal via della 20 km di marcia di Rio 2016 a cui l'azzurro vorrebbe prendere parte. L'entourage di Schwazer ha spiegato che l'udienza è terminata dopo 10 ore di dibattimento.

A parlare alla stampa è stato l'avvocato Giuseppe Sorcinelli, membro dell'entourage di Schwazer. "Alex, Sandro Donati ed i legali non possono rilasciare dichiarazioni -ha detto- la procedura arbitrale confidenziale non lo permette. Ci scusiamo con voi che avete atteso a lungo ma non possiamo davvvero divulgare nulla. Il ragazzo continuerà  ad allenarsi e vi prego di lasciarlo tranquillo. Posso solo dire che il Tribunale ha assicurato che depositerà la decisione quanto prima, venerdì è il termine massimo per consentirgli di partecipare alla 20 km. Ci scusiamo a nome di Alex con tutti per la lunga attesa di oggi, ma non è una decisione di Alex di non parlare. Non è una scelta sua non parlare e sottrarsi al confronto: dovete capire che potrebbero derivare grandi problemi".

Unico retroscena trapelato è quello relativo ad uno scatto d'ira che avrebbe avuto il professor Sandro Donati. Il tecnico di Schwazer, nel corso dell'udienza, sarebbe uscito sbattendo la porta salvo rientrare successivamente. Il legale Gehrard Brandstaetter ha descritto un Alex Schwazer distrutto: "E' andato direttamente in hotel perchè era stanco e provato ma domani continuerà ad allenarsi restando fiducioso. Speriamo a questo punto che le sentenza arrivi entro venerdì. Non possiamo fare altre dichiarazioni perchè non vogliamo compromettere l'esito dell'arbitrato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento