menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Opere, un incontro tra Ianeselli e Fugatti per il futuro del territorio

Infrastrutture stradali e ferroviarie, nuovo ospedale ed edilizia scolastica. Le grandi opere della città di Trento sono state al centro dell’incontro tra i rappresentanti della Provincia autonoma di Trento e del Comune capoluogo

Numerose opere sono finite sul tavolo condiviso tra Provincia e Comune a inizio anno. L'incontro - come riporta l'ufficio stampa della Pat (Provincia autonoma di Trento) - si è tenuto in sala Depero, tra il presidente della Provincia Maurizio Fugatti, il vicepresidente Mario Tonina, il sindaco di Trento Franco Ianeselli e l'assessore Ezio Facchin e ha consentito di definire una linea sinergica per lo sviluppo della città.

Oggetto di discussione le opere previste su Trento. Dall’interramento della ferrovia, la nuova stazione ipogea, la circonvallazione di Trento ed il Nordus: progetti di particolare attualità, tenuto conto dell’annunciato inserimento di questi investimenti nei progetti finanziati dallo Stato sul Recovery plan e di competenza di Rfi. Sono stati approfonditi, inoltre, i progetti relativi alla funivia Trento-Bondone e agli interventi stradali di legislatura programmati per un importo complessivo di circa 92,7 milioni di euro: la messa in sicurezza dei viadotti di Canova; la messa in sicurezza della statale 12 che consentirà l’intersezione con la nuova viabilità del Not a Ravina; il rifacimento del ponte di Ravina e la realizzazione dei corrispondenti tratti di pista ciclabile nei due sensi di marcia del ponte e verso il nuovo ospedale. Il collegamento con sottopasso stradale tra la statale 12 e Spini di Gardolo oltre al sottopasso pedonale per via Palazzine; il raddoppio della corsia d’uscita numero 6 presso la rotatoria all’altezza del casello autostradale di Trento Centro in direzione nord e l’allargamento della rotatoria in via Berlino. A questi, si aggiungono altri interventi stradali finanziati per un totale di 56,7 milioni di euro e ciclopedonali finanziate per 6,6 milioni di euro. Non è mancata la presentazione dei lavori di ampliamento della discarica Ischia Podetti.

All’incontro hanno preso parte anche il direttore generale della Provincia Paolo Nicoletti, il dirigente generale del Dipartimento protezione civile, foreste e fauna Raffaele De Col, il dirigente generale del Dipartimento infrastrutture e trasporti Stefano De Vigili, il dirigente generale dell’agenzia provinciale per le opere pubbliche Luciano Martorano, il dirigente generale di Dipartimento e Umst mobilità Roberto Andreatta, la dirigente generale del Comune Livia Ferrario e il dirigente del Servizio rigenerazione urbana Giuliano Franzoi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento