menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Moraduzzo (Lega) contro le sardine: "Sono di sinistra, non accettano la sconfitta"

"I soliti della sinistra trentina" così il consigliere della Lega liquida il neonato movimento

"Queste sardine sanno sempre più di sinistra e di Partito Democratico. La conferma di ciò proviene anche dal fatto che la nascita di un Gruppo a Trento si è contraddistinta dalla forte presenza di esponenti, direttamente o indirettamente, legati al mondo della sinistra trentina e ai vari sindacati quali la CGIL".

Ad attaccare il neonato movimento, che sta dilagando in tutta Italia ed a Trento ha già raccolto 2.500 membri su Facebook, è il consigliere provinciale della Lega Devid Moranduzzo. Una critica chiaramente già avanzata in altre città, a partire dalla "base" del movimento: Bologna. Critica, però, che appare quasi una banalità: è naturale che chi scende in piazza contro Salvini lo faccia proprio per contrastarlo, e di conseguenza è ovvio che alle urne voti per altri partiti, per lo più di sinistra.

"Sul Gruppo Facebook creato non si può far a meno di constatare - almeno sino a stamane - che a gestire il tutto ci sono persone ampiamente conosciute da tutti noi e che fanno parte di una politica che non è più del nostro tempo", questa la conslusione di Moranduzzo. Nel frattempo si attende di sapere se e quando la protesta delle "sardine" scenderà in piazza anche a Trento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Attualità

Giovo è in zona rossa, cosa si può fare?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento