Parco dello Stelvio: riunioni "segrete" del Comitato? Bezzi interroga

L'ex parco nazionale dello Stelvio, ora suddiviso tra le province di Trento e Bolzano e la Regione Lombardia, ancora al centro di polemiche. A chiedere conto dello stato dei lavori e della natura giuridica del comitato sono i consiglieri di minoranza Bezzi, Fugatti, Cia e Bottamedi che denunciano presunte riunioni "segrete" del neonato ente. Un comitato nato non senza un lungo "travaglio", aperto alle associazioni ambientaliste, ma senza specificare i metodi di reclutamento dei rappresentanti (ne abbbiamo parlato in questo articolo, clicca qui). Con un'interrogazione a risposta scritta rivolta al presidente della Provincia Ugo Rossi i consiglieri chiedono di confermare o smentire l'ipotesi di future riunioni a porte chiuse, e se siano legittime o meno. 

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • "Cavalli pelle e ossa, con gli zoccoli spezzati": la denuncia di Oipa Trentino

  • Alzheimer, nasce la Carta dei Diritti per chi si prende cura di un familiare

I più letti della settimana

  • Nuvole da fantascienza nei cieli di Trento: ecco di cosa si tratta

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Schianto contro un camion sul rettilineo: muore motociclista

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

Torna su
TrentoToday è in caricamento