menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omofobia, maggioranza condanna le minacce. Ma sul ddl è scontro

"Il testo in votazione non ha nulla a che vedere con i temi pretestuosi e le connesse paure che artatamente si vogliono creare nell'opinione pubblica con indecorose campagne di disinformazione"

"Con fermezza condanniamo gli attacchi ed insulti personali ricevuti dal collega Cia sui social media, al collega va quindi la nostra piena solidarietà". Anche i capigruppo di maggioranza danno la loro solidarietà a Claudio Cia. In una nota congiunta Alessio Manica (Pd), Lorenzo Baratter (Patt), Gianpiero Passamani (Upt) e Giuseppe Detomas (Ual) mettono però in chiaro alcuni aspetti del dibattito in corso in Consiglio provinciale sul ddl "Interventi di contrasto delle discriminazioni determinate dall'orientamento sessuale, dall'identità di genere o dall'intersessualità". 

"Come ricordato più volte in questi giorni anche dal presidente Rossi, non è affatto in discussione il 'se'. Questo ddl verrà approvato: è un preciso impegno sottoscritto della coalizione. Una convinzione profonda che si basa sulla serenità di chi conosce nel merito il contenuto del disegno di legge: il contrasto delle forme di discriminazione fondate sulle diversità di orientamento sessuale", scrivono i capigruppo. E accusano le minoranze: "Il testo in votazione non ha dunque nulla a che vedere con i temi pretestuosi e le connesse paure che artatamente si vogliono creare nell'opinione pubblica con indecorose campagne di disinformazione, riteniamo inqualificabile ed umiliante per tutta l'Aula il ridanciano gioco a rimpiattino del quale hanno dato prova in queste ore quei consiglieri di minoranza che hanno finto di attaccarsi verbalmente tra di loro così da fornirsi vicendevolmente l’occasione per ulteriori interventi “a titolo personale”, che altro fine non avevano se non quello di perdere ulteriormente tempo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento