menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Linea autobus 5: "L'assessore non risponde". Il Pdl interroga

"L'assessore Marchesi aveva promesso un incontro con i rappresentanti degli studenti ed ora non risponde né al telefono né alle e-mail. Il problema va affrontato", dice Andrea Merler (Pdl)

Quando un incontro tra studenti e l'assessore ai trasporti del Comune Michelangelo Marchesi? Quando la convocazione di un tavolo permanente per affrontare i disagi che in alcune fasce orarie si verificano per studenti e residenti sul bus 5? Lo chiede in un'interrogazione il consigliere comunale del Pdl Andrea Merler, che interviene dopo la promessa - per non ora non mantenuta dall'assessore - di incontrare gli studenti, e dopo che questi hanno pubblicato una petizione on line per chiedere che il problema venga affrontato. Di seguito il testo dell'interrogazione.

"La linea n. 5 dell’autobus che collega la città alla collina rimanda l’immagine, nelle ore di punta, alle periferie delle metropoli, dove per salire sui mezzi pubblici la gente spinge e si accalca in modo incivile; Il problema del sovraffollamento della richiamata linea autobus in precisi momenti della giornata è stato più volte sollevato sia dai residenti che dagli studenti, ma nessuna risposta è mai giunta quale risoluzione della banale problematica se non mediante vaghi impegni forieri del nulla più assoluto; Climax (almeno speriamo) dei citati problemi si è avuto nella giornata di giovedì 27 settembre 2012 quando lo strapieno autobus n. 5 ha visto esplodere uno dei suoi vetri di contenimento tanta era la folla nel mezzo pubblico. Tale esplosione ha causato il lieve ferimento di 3 persone, tra cui 2 studenti;
 
L’immagine del Trentino non può essere quella di un territorio, che punta all’eccellenza in campo accademico, stringe alleanze e contratti con società internazionali e poi obbliga i suoi studenti (nonché i residenti) a raggiungere l’università in collina in modo lontano dal civile. L’assessore Marchesi aveva promesso un incontro con i rappresentanti degli studenti ed ora non risponde né al telefono né alle e-mail. Il problema va affrontato sia dal punto di vista logistico che finanziario dal Comune unitamente a PAT e Università"

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento