"Spesa e shopping alla domenica peggiorano la vita di tutti, lavoratori e consumatori"

Lucia Coppola, consigliera della sinistra, plaude alla decisione della giunta leghista: chiudere negozi e supermercati di domenica

Fare la spesa la domenica "rende peggiore la vita di tutti". Lavoratori e consumatori. Queste le parole usate dalla consigliera provinciale dei Verdi del Trentino Lucia Coppola, prima voce politica a rompere il silenzio su una proposta che potrebbe essere, nel bene e nel male, rivoluzionaria per il Trentino: chiudere i negozi alla domenica e nei giorni festivi.

L'ipotesi è stata avanzata dalla Giunta, che ha già approvato un disegno di legge apposito. Una proposta che sembra accogliere, dopo anni, le richieste dei sindacati. Compresa la Cgil, fino a ieri guidata da Franco Ianeselli, che si candida come sindaco di Trento contro il centrodestra di Fugatti e Failoni. Le categorie economiche, convocate in tempi brvissimi, sono contrarie. Dal punto di vista politico la proposta sembra dividere trasversalmente: arriva infatti da una Giunta leghista, ma ha ricevuto il plauso di una rappresentante storica della sinistra come Coppola.

Negozi chiusi alla domenica: ecco la proposta

"L’apertura domenicale - scrive la consigliera - non garantisce né più occupazione né più consumi, che restano esattamente gli stessi ma spalmati su sette giorni anziché su sei. Chi pone i lavoratori del commercio sullo stesso piano di chi necessariamente deve turnare su tutti i giorni della settimana, offrendo servizi di pubblica utilità che non si possono fermare, sbaglia perché la possibilità di fare la spesa, con orari quotidiani anche lunghi e per sei giorni,  avvantaggia tutti, anche i consumatori. Dover forzatamente lavorare anche le domeniche e, come consumatore, utilizzare il tempo dedicato al riposo e allo svago per fare la spesa, rende peggiore la vita di tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Trentino zona arancione? Fugatti: "Si saprà domani"

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Ragazzina in bici investita dall'autobus in via Venezia

Torna su
TrentoToday è in caricamento