Gli “stereoMeteotipi” e le tesi a tema meteorologia: fondazione OMD premia gli studenti

Seconda edizione del “Premio Sergio Borghi”: in palio 2.000 € per video e tesi su argomenti di meteorologia.I vincitori saranno premiati a novembre a Rovereto in occasione di Festivalmeteorologia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Sono aperte le iscrizioni al “Premio Sergio Borghi”, il riconoscimento istituito dalla Fondazione OMD – Osservatorio Meteorologico Milano Duomo, ente che promuove e sviluppa programmi di studio e ricerca nel campo della meteorologia e della climatologia applicate, per premiare studi e iniziative meritevoli in ambito meteorologico. Due sono le categorie di questa seconda edizione, che vuole porre l’attenzione sull’importanza di comunicare a fasce sempre più ampie di popolazione gli argomenti della meteorologia: quella riservata agli studenti universitari che abbiano conseguito la laurea triennale o magistrale tra novembre 2017 e ottobre 2018 e quella aperta agli studenti delle scuole superiori. È possibile iscriversi gratuitamente compilando l’apposito modulo su fondazioneomd.it entro il 15 ottobre 2018 per laureati e laureandi, mentre la scadenza è il 26 ottobre 2018 per concorrere nella seconda categoria. I neolaureati e i laureandi di qualsiasi ambito disciplinare che hanno sviluppato la propria tesi intorno a un tema connesso alla meteorologia potranno concorrere presentando un poster con i contenuti del proprio elaborato e un video in cui l’autore li illustra in prima persona. Parteciperanno inoltre alla Sessione di Formazione della quarta edizione del Festivalmeteorologia, che si svolgerà a Rovereto (Trento) dal 16 al 18 novembre 2018, durante la quale avranno l’occasione di presentare al pubblico i propri lavori. L’assegnazione del premio, del valore di 1.000 €, sarà decisa da una commissione nominata dalla Fondazione OMD e composta da figure scientifiche ed esperti di comunicazione, che giudicheranno sia i contenuti dell’elaborato che la capacità del partecipante di esporli. "STEREOmeteoTIPI: i luoghi comuni della meteorologia” è invece il tema intorno al quale dovranno ruotare i lavori presentati dagli studenti delle scuole superiori. I partecipanti, singolarmente o in gruppo, dovranno produrre un video che rifletta sugli stereotipi della meteorologia, sull’influenza che hanno sulla personale percezione di clima e meteo la cultura popolare da una parte e il sensazionalismo dall’altra, e su come è possibile distinguere la verità scientifica dai falsi allarmismi. A scegliere il lavoro migliore, premiato con un buono per acquisti online del valore di 1.000 €, saranno una giuria di esperti e un comitato d’onore composto da membri della Fondazione OMD, che valuteranno l’aderenza al tema, l’efficacia comunicativa e l’originalità del prodotto realizzato e terranno conto anche del gradimento espresso sui social network. I video partecipanti, infatti, saranno pubblicati sul canale YouTube e sulla pagina facebook della Fondazione, e sottoposti a una “votazione popolare” tramite like e commenti. La seconda edizione del Premio Sergio Borghi è realizzata in collaborazione con la Fondazione Museo Civico di Rovereto e con Festivalmeteorologia, manifestazione organizzata da Università di Trento, Comune di Rovereto, Trentino Sviluppo e Fondazione Museo Civico di Rovereto. La nomina dei vincitori e la premiazione avverranno proprio in occasione del festival, che rappresenta una preziosa occasione di incontro e interazione tra le diverse realtà della meteorologia italiana. Fondazione OMD - Osservatorio Meteorologico Milano Duomo Costituita nel 2015, la Fondazione promuove e sviluppa programmi di studio e ricerca nel campo della meteorologia e della climatologia applicate, con particolare riferimento all’ambiente urbano e a tutte le attività che in esso si svolgono: dalla pianificazione urbana alla salute pubblica, dall’energia al settore delle costruzioni, dalla progettazione alla logistica e tutto ciò che riguarda la sostenibilità di attività e sistemi antropici. Svolge inoltre attività didattiche, di sensibilizzazione e divulgazione delle tematiche e dei risultati delle ricerche supportate, con l’obiettivo di valorizzare e rendere disponibile tale patrimonio, a partire da quello della propria biblioteca, che consta di oltre 3.000 titoli tra libri, riviste e pubblicazioni. Possiede inoltre la Climate Network® una rete nazionale di 50 stazioni meteorologiche urbane di qualità certificata. Dati, rilevazioni e osservazioni ricavati grazie alla rete vengono utilizzati per realizzare e promuovere studi di climatologia e meteorologia in collaborazione con organismi istituzionali e realtà accademiche di rilevanza nazionale ed internazionale.

Torna su
TrentoToday è in caricamento