menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Posta a giorni alterni nelle valli del Trentino: tagli al via tra ottobre e dicembre

Posta a giorni alterni in 35 comuni del Trentino: è quanto prevede un ulteriore fase di ridimensionamento del servizio, dopo la chiusura di alcuni uffici postali negli ultimi due anni. Un piano di ridimensionamento che, garantisce la Provincia, rimane sospeso almeno fino a fine ottobre, ma più probabilmente non cambierà nulla fino al 4 dicembre. Cosa succederà dopo dipenderà anche dalla contrattazione tra l'ente pubblico e Poste Italiane.

In Alto Adige, grazie a trasferimenti provinciali a favore delle poste, il taglio non ci sarà. In Trentino è invece prevista una riduzione del servizio, come detto a giorni alterni, nelle sedi di Primiero, Luserna, Borgo Valsugana e Vezzano, che complessivamente servono 5 comuni. La posta sarà consegnata solamente il lunedì, mercoledì e venerdì per una settimana, ed  il martedì e giovedì la settimana successiva. "Riteniamo ci possano essere ancora dei margini di confronto per cambiare questo disegno" ha dichiarato Daniela Tessari della Slc Cgil "“E' assolutamente necessario riattivare quel tavolo di confronto chiesto dalla Cgil insieme alle altre organizzazioni sindacali con Provincia, Poste Italiane e i sindacati".

"Riteniamo - prosegue Tessari  - che si possano ancora costruire soluzioni alternative, anche alla luce della decisione assunta dalla Provincia di Bolzano su questo stesso tema". A preoccupare il sindacato è, naturalmente, anche il lato occupazionale della vicenda: "è assurdo che non si creino le condizioni per stabilizzare quei colleghi che in questi mesi hanno reso possibile il funzionamento del servizio, coprendo le carenze di personale. Per noi questa resta una priorità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento