rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Economia Mori / Strada Provinciale 90

Mori, Nas alla Cantina sociale: botti riempite con acqua

Perquisizioni dei Nas in cantina ed a casa di alcuni soci, l'accusa è di frode. Le indagini arrivano dopo mesi di bufera: prima è stato licenziato il direttore, poi il suo braccio destro

L'operazione dei Nas arriva anche alla vigilia di un'assemblea che si prospetta infuocata: il socio Walter Gazzini è pronto a sfiduciare i vertici della cooperativa e ripartire da zero candidandosi come presidente. Per farlo dovrà sfidare il vicepresidente Francesco Moscatelli, la cui candidatura è però ora messa in forte dubbio.

Sulla cantina moriana si proietta  però anche l'ombra del commissariamento: in qusto caso la Federazione delle Cooperative potrebbe richiedere alla  Provincia, come prevede  la legge, di nominare un commissario; scenario già visto nella vicenda della cantina La Vis. Sono finora sette gli indagati, 22 le perquisizioni condotte ieri dai Nas, 7 milioni i litri di vino sequestrati.

Tra gli indagati figurano l'attuale presidente Paolo Saiani ed il vice Francesco Moscatelli, l'ex direttore Luciano Tranquillini e l'ex enologo Enrico Malfatti, come detto licenziati nei mesi scorsi. Coinvolta nell'indagine anche una cantina veronese con la quale la Colli Zugna avrebbe avuto una partnership commerciale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mori, Nas alla Cantina sociale: botti riempite con acqua

TrentoToday è in caricamento