Crisi del latte, vertice a Roma con il ministro Martina: "In arrivo aiuti di Stato"

Un piccolo aiuto immediatamente disponibile per i produttori, mentre si sta mettendo a punto con Tirolo e Baviera la richiesta di creare una OCM anche per il latte

Azione comune delle province di Trento e Bolzano, presenti con i  propri assessori al vertice di  oggi con il ministro Martina, ma anche del Tirolo e della Baviera, con l'europarlamentare Herbert Dorfmann, per  far fronte alla crisi del latte. Oggi a Roma è stato chiesto al Governo  di muoversi per chiedere a livello europeo l'istituzione di un Fondo di stabilizzazione del reddito per i produttori e misure di sostegno  per la promozione di latte e latticini nei supermercati. Insieme alle altre regioni alpine austriache e tedesche si sta mettendo a punto la richiesta di attivare una Ocm (Organizzazione comune di mercato) come già avviene per i prodotti ortofrutticoli, per frenare il calo vertiginoso dei prezzi che sta penalizzando soprattutto i produttori di  montagna. 

Dall'incontro di oggi a Roma è emerso che il Governo italiano metterà a disposizione del comparto 75 milioni di euro, 50 dei quali saranno riservati alla copertura delle spese dovute per il pagamento delle multe legate agli esuberi delle vecchie quote latte, cosa che non riguarda però i produttori trentini. Tocca invece anche i produttori locali la decisione di mettere a disposizione del settore 25 milioni di euro che saranno erogati da Agea entro il mese di marzo. La quota parte relativa al Trentino si traduce in un piccolo aiuto, quantificabile in circa 1-2 centesimi al litro di latte conferito negli ultimi due mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Besenello: tre feriti e traffico impazzito

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

  • Auto sfiorata dalla valanga, maestro di sci salvo: pubblica le foto su Facebook

  • Il treno Bolzano-Milano è realtà: Frecciarossa dal 15 dicembre

  • Il Rifugio Altissimo si trasforma in una statua di ghiaccio: le immagini impressionanti

  • Trento di nuovo prima per qualità della vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento