Epidemia di virus intestinale in hotel: 30 ospiti malati, controlli dei medici

Esclusa l'intossicazione alimentare. I medici: "Virus trasmesso da alcuni ospiti"

Epidemia di virus intestinale in un hotel della Val Ridanna, in Alto Adige. Circa 30 ospiti hanno accusato malori durante il weekend, una situazione che ha fatto subito scattare misure di emergenza da parte dell'Azienda sanitaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I medici hanno visitato tutti gli ospiti malati ed hanno escluso l'intossicazione alimentare. "Il virus è partito da alcuni turisti che soggiornavano qui da 4 giorni - è stato detto nella conferenza stampa convocata nella sala dell'hotel per dare notizie sulla situazione - si tratta di un virus che si trasmette con il semplice contatto. Sono state adottate tutte le precauzioni igienico-sanitarie previste dal protocollo in questi casi. Il tempestivo intervento ha permesso di risolvere il problema. Nei giorni seguenti non si sono più verificati nuovi casi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rubano l'acqua del Comune per le fragole ma prosciugano l'acquedotto: danno da 220.000 euro

  • Valfloriana: auto e moto a fuoco dopo lo schianto, una persona ha perso la vita

  • Covid, picco di contagi in Trentino: 76 nelle ultime 24 ore

  • Valfloriana, incidente mortale: motociclista muore carbonizzato

  • Coronavirus: 32 nuovi casi, ci sono altri 3 contagiati nelle scuole

  • Studente positivo asintomatico: isolati compagni di classe ed insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento