Omicidio a Pergine: uccide l'ex moglie a coltellate davanti ai figli di 4 e 7 anni

Marco Quarta, agente immobiliare quarantenne di Trento, ha bussato ieri sera alla porta della moglie freddandola sull'uscio di casa. E'scappato a piedi lasciando sul posto l'arma del delitto. Polizia e carabinieri lo cercano con posti di blocco in tutta la regione

AGGIORNAMENTO: ARRESTATO DOPO UNA SETTIMANA DI RICERCHE, CLICCA QUI...

E' caccia all'uomo in tutta la Valsugana. Polizia e Carabinieri stanno cercando da ieri sera Marco Quarta, agente immobiliare di 40 anni di Trento. Ieri sera poco dopo le 20:30 si è presentato alla porta dell'ex moglie, Carmela Morlino, nella casa in cui abitava con i figli a Zivignago. Quarta ha accoltellato con violenza la donna sull'uscio di casa fuggendo nella notte e  facendo perdere le proprie tracce. L'uomo è scappato lasciando sul posto l'arma del delitto. A dare l'allarme i figli di 4 e 7 anni ma per Carmela Morlino, 35 anni originaria di San Giovanni Rotondo, in Puglia, non c'è stato nulla da fare.

Marco Quarta si trovava già agli arresti domiciliari dall'estate scorsa, in un'abitazione di Sant'Orsola, per le violenze commesse proprio tra le mura domestiche. Tra i due la relazione era da tempo incrinata e la donna aveva confidato alle amiche di sentirsi perseguitata. Quarta si sarebbe recato da Sant'Orsola a Zivignago, sotto casa della moglie in Via della Cargadora, avrebbe chiesto alla ex compagna di uscire dalla porta, forse per parlare. Dopo qualche minuto avrebbe alzato il coltello contro di lei, infliggendole sei colpi, mortali. I bambini subito dopo il delitto hanno trovato rifugio in casa di alcuni vicini che hanno chiamato il 118 e le forze dell'ordine.

AGGIORNAMENTI: prosegue la caccia all'uomo in Valsugana, anche con l'ausilio del Nucleo elicotteri di Laives, ed ha Trento, dove l'uomo ha un ufficio sede dell'agenzia immobiliare di cui è titolare. Nel frattempo spunta un altro particolare: la donna lo aveva già denunciato per minacce di morte l'estate scorsa. Nel pomeriggio i carabinieri hanno diffuso una foto del ricerato (clicca qui) invitando chiavesse informazioni a contattare il 112. 
 

a tragedia si è consumata in pochi istanti. L’uomo, marito della vittima da qualche tempo separato, si è presentato alla porta della casa di Zivignago, in via Cargadora, poco dopo le 20.30 di ieri sera. Era determinato a colpire, aveva un coltello in tasca. La moglie ha aperto e lui l’ha colpita con forza, sull’uscio. Ha affondato con determinazione la lama del coltello e poi se n’è andato, fuggendo nella notte. La vittima è Carmela Morlino. Avrebbe compiuto 36 anni il prossimo 22 aprile. L’assassino è Marco Quarta, quasi 40 anni, abitava da un po’ a Sant’Orsola Terme, in val dei Mocheni, dove era agli arresti domiciliari da agosto scorso.  

L’allarme lo hanno dato i vicini di casa. Hanno sentito delle urla, si sono affacciati e hanno visto l’uomo fuggire a piedi, lungo la strada. In casa c’erano i due bambini, figli della coppia, un maschietto di 7 anni e una bambina di 4. Sono stati loro a fuggire urlando e bussare alla porta di una vicina, che ha chiamato immediatamente i soccorsi. L’ambulanza del 118 è arrivata nel giro di pochi minuti ma purtroppo non c’era nulla da fare. 

I carabinieri, appena giunti sul posto, hanno fatto scattare le ricerche del presunto assassino. Una pattuglia è stata spedita a Sant’Orsola dove di Marco Quarta non c’era alcuna traccia. Posti di blocco sono stati allestiti in tutta l’Alta Valsugana ma in realtà non si sa esattamente se sia fuggito a piedi o in automobile. I vicini l’hanno visto scappare a piedi lungo la strada e potrebbe aver lasciato la macchina nei dintorni. Ma non è nemmeno escluso che possa essere fuggito a piedi nei boschi.

- See more at: https://www.ladige.it/news/cronaca/2015/03/13/omicidio-zivignago-uomo-accoltella-moglie-davanti-figli-piccoli#sthash.cNAE4Oq4.dpuf

a tragedia si è consumata in pochi istanti. L’uomo, marito della vittima da qualche tempo separato, si è presentato alla porta della casa di Zivignago, in via Cargadora, poco dopo le 20.30 di ieri sera. Era determinato a colpire, aveva un coltello in tasca. La moglie ha aperto e lui l’ha colpita con forza, sull’uscio. Ha affondato con determinazione la lama del coltello e poi se n’è andato, fuggendo nella notte. La vittima è Carmela Morlino. Avrebbe compiuto 36 anni il prossimo 22 aprile. L’assassino è Marco Quarta, quasi 40 anni, abitava da un po’ a Sant’Orsola Terme, in val dei Mocheni, dove era agli arresti domiciliari da agosto scorso.  

L’allarme lo hanno dato i vicini di casa. Hanno sentito delle urla, si sono affacciati e hanno visto l’uomo fuggire a piedi, lungo la strada. In casa c’erano i due bambini, figli della coppia, un maschietto di 7 anni e una bambina di 4. Sono stati loro a fuggire urlando e bussare alla porta di una vicina, che ha chiamato immediatamente i soccorsi. L’ambulanza del 118 è arrivata nel giro di pochi minuti ma purtroppo non c’era nulla da fare. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri, appena giunti sul posto, hanno fatto scattare le ricerche del presunto assassino. Una pattuglia è stata spedita a Sant’Orsola dove di Marco Quarta non c’era alcuna traccia. Posti di blocco sono stati allestiti in tutta l’Alta Valsugana ma in realtà non si sa esattamente se sia fuggito a piedi o in automobile. I vicini l’hanno visto scappare a piedi lungo la strada e potrebbe aver lasciato la macchina nei dintorni. Ma non è nemmeno escluso che possa essere fuggito a piedi nei boschi.

- See more at: https://www.ladige.it/news/cronaca/2015/03/13/omicidio-zivignago-uomo-accoltella-moglie-davanti-figli-piccoli#sthash.cNAE4Oq4.dpuf

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso e il ragazzo, la Provincia: "Il video è vero, comportamento esemplare"

  • Aumentano i contagi, 3 decessi. Fugatti: "Riapriremo gli asili l'8 giugno"

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Bar troppo affollato: multa da 1.200 euro ai gestori

  • Terribile schianto sulla tangenziale di Lavis: due feriti gravi

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

Torna su
TrentoToday è in caricamento