Cronaca

Un'altra sera di movida a Trento, tra schiamazzi e musica dai telefonini

Diversi i controlli da parte di carabinieri, Guardia di Finanza, polizia di Stato e Locale. Agenti e militari hanno anche percorso con i lampeggianti accesi la piazza, lentamente, cercando di disperdere la folla intorno a mezzanotte

Un'altra sera di movida a Trento, quella di mercoledì 16 giugno. La fine delle restrizioni ha riportato in piazza centinaia di persone anche di notte. A testimoniarlo sono le foto e le parole di un residente che mercoledì si trovava in zona e ha potuto vedere con i suoi occhi cosa stesse accadendo nella zona di Santa Maria Maddalena, arcinota per questo fenomeno. 

Diversi i controlli da parte di carabinieri, Guardia di Finanza, polizia di Stato e Locale. Agenti e militari hanno anche percorso con i lampeggianti accesi la piazza, lentamente, cercando di disperdere la folla intorno a mezzanotte. 

Gli schiamazzi, però, sarebbero stati sentiti fino alle due di notte, più isolati rispetto al frastuono che si crea quando la piazza è piena di gente e come accaduto anche lunedì sera. Pare proprio che  quell'incontro di oltre tre ore tenutosi martedì 8 giugno organizzato per cercare di essere una città che può autogestirsi senza il pugno duro dei provvedimenti  sia valso a poco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'altra sera di movida a Trento, tra schiamazzi e musica dai telefonini

TrentoToday è in caricamento