menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimba morta di malaria: disinfestazione al reparto Pediatria del S. Chiara

Una tragedia che lascia molte incognite: si parla di "origine incerta". Oggi la disinfestazione del reparto dove la piccola era stata ricoverata sabato scorso

Disinfestazione al reparto di pediatria dell'ospedale S. Chiara dopo il terribile caso di malaria che ha colpito una bambina trentina di 4 anni, morta all'ospedale civile di Brescia. La piccola era stata inizialmente ricoverata all'ospedale di Trento dopo aver accusato malori al rientro dalle vacanze passate con la famiglia a Bibione. Non, quindi, in un paese tropicale a rischio.

Caso malaria, svolta nelle indagini (clicca qui)...

Un comunicato della Provincia parla di un "caso di origine non definibile". In questi casi l'Istituto Superiore della Sanità consiglia di effettuare una disinfestazione come misura di ulteriore profilassi. La disinfestazione sarà eseguita oggi, martedì 5 settembre. "Non si ravvisano rischi per coloro che hanno frequentato il reparto nei giorni scorsi" specifica la nota. Dove e come la piccola possa aver contratto la malattia rimane un mistero, sul quale tenteranno di far luce non solo i medici di Trento e Brescia, ma anche la Magistratura, che ha aperto un'inchiesta.

Caso malaria a Trento: le ipotesi in campo (clicca qui)...

I protozoi responsabili dell'infezione nell'uomo appartengono al genere Plasmodium, e sono "trasportati" da zanzare del genere Anophles, che non sono presenti in Italia. Intervistato dal Corriere della Sera il primario del reparto Malattie Infettive del S. Chiara Claudio Paternoster parla di un probabile, rarissimo, caso autoctono: "E' la prima volta in trent'annni di carriera - dice - non si può escludere l'adattamento di qualche specie di zanzara, saranno prelevati ed esaminati dei campioni, tuttavia il Trentino non ha mai avuto problemi nemmeno nel passato remoto". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento