menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Schizofrenia: individuati i geni responsabili al Cibio di Trento

Sarebbero almeno tre i geni responsabili dello sviluppo della schizofrenia. La scoperta effettuata nei laboratori del Cibio, il centro di biologia integrata dell'Università di Trento, potrebbe aprire nuove prospettive per le terapie. I risultati sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista Nature - Neuroscience. «Grazie ai recenti progressi della genomica – spiega Enrico Domenici del Laboratory of Neurogenomic Biomarkers, CIBIO – ora sappiamo che ci sono numerose e sottili variazioni, posizionate su più di 100 regioni diverse del genoma, che possono aumentare il rischio che un individuo sviluppi nella sua vita questo grave disturbo psicotico, ma veramente poco sappiamo su come ciò avvenga».


«Siamo partiti dall’analisi di tessuti cerebrali autoptici provenienti da più di 600 donatori - spiega Dominici - sia malati di schizofrenia sia sani. Grazie a sofisticate tecnologie di sequenziamento e analisi di dati, siamo riusciti a identificare all’interno delle 100 regioni una serie di varianti genetiche responsabili di cambiamenti nei processi cerebrali a livello molecolare. Con un interrogatorio più accurato siamo riusciti a identificare cinque geni sospetti. E mettendoli alla prova abbiamo trovato che tre di essi sono capaci di indurre in sistemi modello dei deficit simili a quelli trovati nei tessuti di pazienti schizofrenici. Questa tappa apre inattese prospettive verso la comprensione dei meccanismi genetici che, insieme ad altri, contribuiscono allo sviluppo della schizofrenia. La ricerca ora prosegue: analizzando l’attività dei geni colpevoli speriamo di poter sviluppare in futuro nuovi approcci terapeutici».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento