Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Orsi trentini, le deputate Sarli e Di Lauro denunciano la situazione del Casteller

Sarli e Di Lauro: «Il problema è a monte: la cattura di un animale è una soluzione a cui non si dovrebbe mai arrivare. L'orso fa l'orso, punto. Non può né deve andare contro la sua natura»

 

Le deputate pentastellate Doriana Sarli, veterinario e commissione affari sociali della Camera e Carmen Di Lauro della commissione Ambiente hanno ispezionato il Centro di recupero della fauna alpina al Casteller di Trento il 19 ottobre 2020, il giorno dopo che diversi gruppi di animalisti hanno organizzato la manifestazione di protesta. 

Una giornata molto lunga per le due deputate che sono riuscite ad entrare al Casteller dopo essersi rivolte ai carabinieri e dopo aver atteso per 10 lunghe ore. «Abbiamo appena denunciato ai carabinieri quello che abbiamo visto oggi al Casteller - affermano Sarli e Di Lauro -, il luogo dove sono imprigionati gli orsi M49 (Papillon), M57 e DJ3. Sì, dopo quasi dieci ore di attesa siamo riuscite ad entrare».

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrentoToday è in caricamento