rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Attualità Centro storico / Piazza Dante

Sindacati davanti alla Provincia per chiedere il rinnovo dei contratti

Le sigle manifestano dopo lo stop alle trattative e attaccano la maggioranza: "Non ci vuole incontrare"

È cominciata alle 10 di martedì 30 novembre la manifestazione delle sigle sindacali del pubblico impiego davanti al palazzo della provincia in piazza Dante a Trento. La protesta, che segue di appena un giorno l'annuncio della rottura con l'Azienda provinciale per i servizi sanitari, è scattata dopo lo stop alle trattative per il rinnovo dei contratti del pubblici impiego per il triennio 2019/2021, nonostante il presidente della provincia Maurizio Fugatti avesse più volte parlato di adeguamenti "doverosi".

Anche lunedì in conferenza stampa Fugatti ha ribadito il concetto: "Il tema è sul tappeto, e ci sono 230 milioni messi a bilancio (dunque per il prossimo anno e non da subito come chiedono le sigle ndr) per i rinnovi. Dire che non ci sono stati incontri è vero fino a un certo punto, perché al momento opportuno c'era l'assessore Spinelli con il quale i sindacati non hanno voluto parlare".

Discussione sul bilancio che è in corso in consiglio provinciale poprio in contemporanea con la manifestazione sindacale. Otto le sigle coinvolte: si tratta di Fp Cgil, Flc Cgil, Cisl Fp, Cisl Scuola, Uil Fpl Sanità, Fenalt, Nursing Up Provincia Trento, Satos del Trentino, che hanno anche annunciato l'astensione dagli straordinari e dalle attività fuori dall'orario di lavoro ordinario a partire dal 4 dicembre, quando è previsto l'inizio della maratona vaccinale.

manifestazione sindacati provincia 2-2-2

Anche martedì però, nessun incontro tra sindacati e maggioranza: "Abbiamo incontrato il consigliere provinciale Zanella e la consigliera Demagri che hanno ascoltato con attenzione le nostre rivendicazioni, esprimendo tutto il loro sostegno. Nonostante le nostre richieste formali, i consiglieri della maggioranza non ci hanno voluto incontrare, ennesima occasione persa per instaurare un confronto costruttivo" fanno sapere le sigle. All'orizzonte ora c'è lo sciopero indetto per il prossimo 16 dicembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacati davanti alla Provincia per chiedere il rinnovo dei contratti

TrentoToday è in caricamento