rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Attualità

Rinnovo dei contratti, da Fugatti dura replica ai sindacati

Le sigle in piazza martedì. Il presidente ricorda i 230 milioni messi nella finanziaria per il prossimo anno: "Loro non hanno voluto incontrare l'assessore Spinelli"

La conferenza stampa di lunedì 29 novembre nella quale sono stati illustrati alcuni dettagli della maratona vaccinale che coinvolgerà il Trentino nei prossimi giorni, ha offerto anche l'occasione al presidente della Provincia Maurizio Fugatti di replicare ai sindacati del pubblico impiego, dopo che questi ultimi avevano annunciato una mobilitazione per martedì.

"Vista la totale assenza di riscontri alle nostre richieste da parte della Giunta provinciale e la permanente indisponibilità del presidente Fugatti ad incontrarci personalmente, abbiamo formalmente comunicato al Direttore generale dott. Ferro ed alla Direttrice del Dipartimento risorse umane dott.ssa Morandini la temporanea sospensione delle relazioni sindacali con l’Azienda sanitaria trentina, per il momento non parteciperemo più a nessuna riunione e/o incontro" avevano detto le sigle, ricordando lo stop alle trattative per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego per il triennio 2019/2021.

"Il tema è sul tappeto, ma non deve essere confuso con questa operazione" ha detto il presidente Fugatti riferendosi all'imminente maratona vaccinale nella quale saranno impiegati tantissimi professionisti sanitari. E proprio a loro, ricordando i 230 milioni messi a bilancio per i rinnovi a partire dal prossimo anno, il presidente fa appello: "Puntiamo sullo spirito di volontà del personale sanitario che sarà importante per riuscire a centrare l'obiettivo (quello cioè delle 100mila vaccinazioni nei cinque giorni di maratona ndr)".

Fugatti non accetta le lamentele dei sindacati in merito alla mancanza di un incontro: "Dire che non ci sono stati incontri è vero fino a un certo punto. Al momento opportuno c'era l'assessore Spinelli con il quale loro non hanno voluto parlare. Quando abbiamo incontrato tutte le categorie, i sindacati erano presenti, così come sono stati tanti gli incontri anche informali. Da parte nostra non c'è la volonta di non incontrare le parti sociali" ha ribadito il presidete.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinnovo dei contratti, da Fugatti dura replica ai sindacati

TrentoToday è in caricamento