Lunedì, 20 Settembre 2021
Sport Tonadico / località San Martino di Castrozza

Tabarelli trentaquattro volte al rally di San Martino

La fiesta R5 del driver trentino Daniele Tabarelli, foto: Stefano Pandini

Un vortice di emozioni è il modo migliore per definire l'arrivo del Rally San Martino di Castrozza numero trentaquattro per Daniele Tabarelli. Dopo una stagione che lo ha di fatto consacrato a suon di successi per il pilota trentino giunge il momento di tornare a calcare le strade di casa con un obiettivo ben a fuoco ovvero staccare il pass per accedere alla finale di Coppa Italia che si terrà a Novembre con la seconda edizione del Rally di Roma Capitale.
Un finale di stagione che potrebbe porre la ciliegina su una torta che, per poter essere gustata in pieno, deve necessariamente passare da una buona prestazione all'ombra delle pale di San Martino.
Era già nell'aria dopo la conclusione della Barelli Ronde ed è presto arrivata la conferma della presenza di Tabarelli sulla splendida Ford Fiesta in versione R5 iscritta per i colori del tridente  Pintarally Motorsport, ES Rally Service, Omega con G. Car Sport a curare la parte tecnica.
 
“Eccoci qui alla gara di casa” – racconta Tabarelli – “con un elenco iscritti da favola. È per noi un onore poterci confrontare con piloti di tale calibro nel panorama rallystico nazionale. Nel nostro piccolo dobbiamo cercare di rimanere in testa al challenge di zona per riuscire ad avere l'accesso alla finale che si terrà a Roma a Novembre. Quindi il nostro obiettivo è quello di rimanere nei primi tre di classe. Siamo consapevoli che Bosca parte da un gradino superiore rispetto al nostro passo e per questo non possiamo ambire a competere con lui ma al tempo stesso sarà un ottimo termine di paragone per confrontare la nostra crescita durante la gara. Siamo alla seconda uscita con la Fiesta R5 della G. Car Sport pertanto siamo consapevoli che il feeling non potrà essere lo stesso che abbiamo con la consueta Lancer R4”.
 
A condividere l'abitacolo della trazione integrale di casa Ford in uno degli appuntamenti più blasonati dello stivale e non solo, valido quest'anno per il Campionato Italiano Wrc, ci sarà nuovamente Mauro Marchiori desideroso, così come la scuderia Pintarally Motorsport, di ben figurare di fronte al pubblico amico.
 
“Sicuramente pagheremo dazio nel primo giro di prove” – aggiunge Tabarelli – “dato che dovremo cercare di prendere le giuste misure alla vettura. Il percorso è davvero tecnico, come da tradizione qui a San Martino, con le speciali di Manghen e Val Malene a farla da padrone. La prima ha un fascino del tutto particolare perchè evoca ricordi risalenti agli anni ottanta quando ancora si disputava su fondo completamente sterrato mentre la seconda comprende, nei suoi 26 chilometri di sviluppo, tutte le situazioni che si possono desiderare da un tratto cronometrato: salita e discesa, veloce e lento con un sottobosco molto insidioso. Il fatto che quest'ultima attraversi di fatto due vallate dona al meteo la possibilità di rimescolare le carte nel corso della stessa speciale rendendo la scelta delle gomme un rebus di non facile soluzione. È gara di casa per me, Mauro e la Pintarally Motorsport quindi daremo il massimo”. 

www.tabarally.it

foto: Stefano Pandiani

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tabarelli trentaquattro volte al rally di San Martino

TrentoToday è in caricamento