rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Sport

Universiadi: la fiaccola a Venezia con Thöni, Gros e De Chiesa

I campioni della "valanga azzurra", indimenticata stagione dello sci italiano degli anni '70, hanno portato la fiaccola in visita alle sedi universitarie ed istituzionali di Venezia. Domani la "Genziana delle alpi" toccherà le valli trentine per ripartire alla volta di Monaco di Baviera sabato

Dalla laguna alle Dolomiti: la fiaccola delle Universiadi, nel suo lungo viaggio verso il Trentino, è arrivata ieri a Venezia. Tedofori d'eccezione i campioni della "valanga azzurra" Gustav Thöni, Pierino Gros e Paolo De Chiesa. Insieme ai campioni di una delle stagioni più avvincenti dello sci italiano, era il 1974 quando gli azzurri si aggiudicarono i primi cinque posti della gara di slalom gigante a Berchtesgaden in Germania, i campioni di oggi Silvia Marangoni (pattinaggio) e Federico Colbertaldo (nuoto) delle Fiamme Azzurre e Maurizio Bobbato (atletica leggera) del gruppo sportivo Carabinieri. Il prorettore dell'Università Paolo Collini ha ricordato il valore non solo sportivo dei giochi universitari. La "Genziana delle alpi", disegnata e realizzata dall'ingegnere trentino Stefano Rossi, è stata portata in gondola sul Canal Grande ed ha visitato le sedi universitarie ed istituzionali della città di San Marco. Domani arriverà in Trentino, ma solamente per visitare le valli dove si disputeranno le gare, e sarà portata a Monaco sabato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Universiadi: la fiaccola a Venezia con Thöni, Gros e De Chiesa

TrentoToday è in caricamento