menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coppa Italia di volley, l'Itas cerca la finale a Roma

Prende il via oggi, al PalaLottomatica di Roma, la Final Four di Del Monte Coppa Italia 2012. L'Itas Diatec Trentino sarà protagonista della seconda semifinale affrontando la Sisley Belluno nel match delle 18.30

A distanza di 291 giorni dal V-Day 2011 che le ha consegnato lo scudetto, la formazione gialloblù torna a calcare il mondoflex del PalaLottomatica e lo fa nel tentativo di conquistare uno dei due trofei (l’altro è la Supercoppa Italiana) che nella scorsa stagione le sono sfuggiti. Dopo aver compiuto il primo passo di avvicinamento alla finale superando lo scorso 25 gennaio la Tonno Callipo nei quarti per 3-0, il secondo ostacolo risponde al nome di Sisley Belluno contro cui i gialloblù avevano giocato lo scorso 22 gennaio 2011 a Verona una analoga partita.

La semifinale di oggi nella Città Eterna rappresenta un banco di prova indicativo per la formazione Campione del Mondo, d’Europa e d’Italia, alla ricerca del terzo alloro stagionale dopo quello iridato ottenuto ad ottobre in Qatar e la Supercoppa vinta contro Cuneo il primo novembre a Cagliari.
La squadra vi arriva con ben sei giorni di preparazione alle spalle, evento pressoché unico nel fittissimo calendario che sino ad ora ha contraddistinto i primi cinque mesi di stagione trentina.
 
"E’ stato un periodo utilissimo in cui abbiamo potuto affinare intese, migliorare alcuni aspetti del nostro gioco ma anche recuperare atleti reduci da infortuni come Djuric – spiega Radostin Stoytchev alla  vigilia - . Sono soddisfatto di quello che abbiamo fatto ma non posso essere tranquillo rispetto all’appuntamento che ci attende perché di fronte troveremo una squadra davvero molto ben organizzata come Belluno, che probabilmente rischierà il tutto per tutto al servizio per cercare di metterci in difficoltà. La Sisley è in un buon momento di forma e, al contrario di altre compagini di questo campionato, non è squadra che smette di giocare quando le cose prendono una piega diversa da quella desiderata; raramente la si vede staccare la spina o commettere errori in serie. Un motivo in più per affrontare con la giusta determinazione ed attenzione questo avversario che ha già eliminato Cuneo".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 1 decesso e +133 nuovi contagi

  • Cronaca

    Scialpinista travolto da una valanga: elisoccorso in volo

  • Attualità

    Come passare in zona bianca e cosa si può fare

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento