Cev Cup, Diatec in semifinale

Piacenza sconfitta 3-1 al PalaTrento anche nella gara di ritorno dei quarti, ora Giannelli e soci il 28 marzo se la vedranno con i turchi del Fenerbahce Istabul, mai sfidati in precedenza

Semifinale centrata. Per il terzo anno consecutivo Trentino Volley sarà ancora una volta fra le migliori quattro squadre di una competizione europea, in questo caso la 2017 CEV Cup.

La squadra di Lorenzetti ha ribadito una volta di più la propria dimensione europea eliminando nel derby italiano dei quarti di finale Piacenza e centrando quindi l’accesso al penultimo turno del tabellone del torneo continentale.

A distanza di due settimane dal successo ottenuto al PalaBanca, la squadra si è dimostrata superiore alla Lpr anche al PalaTrento imponendole il 3-1; nei primi due set Giannelli e compagni hanno concesso pochissimo spazio agli avversari grazie ad una prestazione molto determinata in tutti i fondamentali e pungente soprattutto a muro ed al servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Messa in cassaforte la qualificazione, c’è stato poi spazio per le seconde linee che nel giro di un paio di frazioni hanno trovato il ritmo giusto per l’appuntamento, mantenendo inviolato il PalaTrento (diciottesima vittoria stagionale) grazie alla perentoria affermazione nel quarto set. Fra i più convincenti, Solé nella prima parte di gara (75% in primo tempo e 3 muri) e Burgsthaler nella seconda, che si è guadagnato il premio di mvp per aver messo in mostra il pezzo forte del suo repertorio: 5 block personali.
Nel doppio confronto di semifinale, che andrà in scena fra il 28 marzo e 2 aprile (andata al PalaTrento, ritorno in trasferta) Lanza e compagni se la vedranno con i turchi del Fenerbahce Istabul, mai sfidati in precedenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

Torna su
TrentoToday è in caricamento