Sport Riva del Garda

Garda Trentino Trail 2021: oltre 1.300 iscritti nelle quattro prove

Ci sarà anche l'ex campionessa iridata Valentina Belotti sabato 15 maggio al via della sesta edizione del Garda Trentino Trail, la manifestazione di corsa disegnata tra i laghi di Garda, Ledro e Tenno

Ci sarà anche l'ex campionessa iridata Valentina Belotti sabato 15 maggio al via della sesta edizione del Garda Trentino Trail, la manifestazione di corsa disegnata tra i laghi di Garda, Ledro e Tenno che in questo 2021 ha registrato il record assoluto di 1300 iscritti sulle quattro distanze in programma: il Garda Trentino Trail (62km con 3800 metri di dislivello), il Ledro Trail (42km con 2500 di dislivello), il Tenno Trail (29km, 1700 metri di dislivello) e la Garda Trentino Run (11km, 600 metri di dislivello).

La quarantunenne bresciana di Temù, oro ai Mondiali di corsa in montagna nel 2009 (ed argento nel 2010, 2012 e 2016) sarà tra le più attese protagoniste della Garda Trentino Run, la prova meno lunga tra le quattro proposte dal programma del Garda Trentino Trail con i suoi 11km (600 metri di dislivello, il via alle 10:30) tracciati nei dintorni di Arco, quartier generale di un evento che si ripresenta in piena forma e nella sua stagione abituale dopo aver superato brillantemente l'esame con tutti i protocolli di sicurezza del caso nello scorso settembre.

Ad accompagnare Belotti nel Garda Trentino ci sarà il marito Emanuele "Lele" Manzi, a sua volta storico componente della nazionale azzurra ed iscritto al Tenno Trail sul percorso di 28km con 1700 metri di dislivello che scatterà sempre da Piazzale Segantini di Arco alle 10 in punto.

Due nomi di prestigio che si aggiungono ai tanti protagonisti delle due prove maggiori, con il Ledro Trail che sarà l'unica gara con partenza diversa dalle altre: alle 11:30 lo start avverrà sulla riva del Lago di Ledro, al lido di Pieve. 

Il Garda Trentino Trail, la gara regina della giornata, si presenterà con il tracciato di 62km (3800 i metri di dislivello complessivi) con partenza (ore 7) ed arrivo nel cuore di Arco e la presenza di diversi big del movimento italiano - su tutti il trentino Christian Modena, l'altoatesino Daniel Jung ed il vincitore uscente, il comasco Manuel Bonardi - accanto ad importanti figure di livello internazionale come i tedeschi Moritz Auf der Heide e Manuela Dietzinger, i francesci Stephan Vinot e Thibault Brunet, la ceca Marcela Vasinova, l'argentino Dardo Emmanuel Ocampo o il cipriota Christoforos Protoparas.

"La concomitanza con i campionati italiani di specialità in programma nelle stesse ore sulle Alpi Occidentali ha fatto sì che la maggior parte dei big siano stranieri, a differenza degli anni precedenti - è il giudizio del presidente del comitato organizzatore, Matteo Paternostro - La necessità di effettuare la quarantena di sicurezza ha limitato le presenze oltre confine (circa il 10% dei 1300 iscritti) ma i top runner sembrano davvero intenzionati ad essere protagonisti. Da parte nostra in questi ultimi giorni abbiamo sistemato al meglio il tracciato, optando per una soluzione di sicurezza nel tratto che dalla Val di Ledro porta sul Sentiero della Pace. Da Bocca Dromaè a Bocca Saval è presente ancora molta neve ed il sentiero è segnato dalle valanghe invernali e per tanto abbiamo deciso di utilizzare la variante che transitando dal Monte Cocca raggiunge Bocca Saval (punto più alto del tracciato, 1721 metri di quota) per poi proseguire verso il Rifugio Nino Pernici sul tracciato classico".

I PERCORSI - Sarà dunque un sabato di grande sport che si aprirà alle 7.00 di mattina con la partenza del Garda Trentino Trail che in 62 chilometri (3.800 metri di dislivello) condurrà i protagonisti a risalire il sentiero della Ponale per approdare in Valle di Ledro, toccare il sito archeologico delle Palafitte di Molina e raggiungere a Bocca Saval (1721 m di quota) il Sentiero della Pace che sarà percorso fino al Rifugio Nino Pernici gestito da Marco De Guelmi, da sempre vicino alla manifestazione. Quindi la lunga picchiata verso il Lago di Tenno e la successiva risalita sul Monte Calino da cui si proseguirà a bocca di Tovo per scendere quindi ad Arco e raggiungere così il traguardo in piazzale Segantini.

Tre ore più tardi, alle 10.00, scatterà il Tenno Trail che sulla distanza di 27 chilometri vedrà l’immediata risalita verso i borghi medievali di Tenno per inserirsi all’altezza di Ville del Monte sul tracciato maggiore. Mezz'ora più tardi (10.30), sempre da Arco, sarà la volta della Garda Trentino Run, che dopo l'ottimo debutto dello scorso settembre torna con i suoi 11 chilometri e 600 metri di dislivello che condurranno verso il Monte Colodri per collegarsi quindi con gli altri tracciati appena a valle dell’abitato di Padaro e percorrere le placche del Monte Baone fino al traguardo.

L'ultimo start di giornata, alle 11.30, sarà quello del Ledro Trail di 39 chilometri (2.500 metri di dislivello): dal lungo lago a Pieve gli atleti raggiungeranno Mezzolago per inserirsi sul tracciato principale fino ad Arco, salendo verso Bocca Saval ed il Rifugio Pernici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Garda Trentino Trail 2021: oltre 1.300 iscritti nelle quattro prove

TrentoToday è in caricamento