menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Adigemarathon canoa, kayak e rafting, si parte da Borghetto d'Avio

La grande manifestazione lo scorso anno ha registrato oltre 1.600 partecipanti tra cui 300 stranieri provenienti da 11 nazioni; competizione aperta ad agonisti ed amatori

Domenica 20 ottobre 2013 sul fiume Adige è in calendario la decima edizione dell'Adigemarathon canoa, kayak e rafting. La partenza è fissata per le 10 a Borghetto d'Avio per gli agonisti, che dovranno affrontare 35 chilometri, e per le 11 dall'Isola di Dolcè per i 20 chilometri degli amatori. L'arrivo è previsto per tutti a Pescantina. La manifestazione lo scorso anno ha registrato oltre 1.600 partecipanti tra cui oltre 300 stranieri provenienti da 11 nazioni.

Testimonial della manifestazione è il ciclista veronese Sante Gaiardoni, vincitore di due medaglie d'oro alle Olimpiadi di Roma nel 1960 nella velocità su pista e nel chilometro da fermo.

Volontari: lungo l’Adige quasi 400 volontari saranno impegnati nei vari servizi di supporto alla manifestazione e soprattutto per garantire la sicurezza.
Mostra mercato. A Pescantina sarà allestita in zona arrivo l’ormai tradizionale mostra-mercato di canoe e materiale tecnico alla quale partecipano affermate aziende italiane e straniere. Inoltre è previsto l’”angolo dell’usato” nel quale i canoisti possono vendere o scambiare canoe e altro materiale.

Solidarietà: Gli organizzatori dell’Adigemarathon, fin dalla nascita nel 2004, sostengono iniziative di solidarietà che si sono concretizzate tra l'altro nell’organizzazione di un concerto tra le tendopoli dell’Abruzzo colpito dal terremoto in collaborazione con il Festival del Garda, ad esempio. Quest'anno Adigemarathon sostiene due iniziative: il funzionamento della “Casa di Tommaso” di Batumi e del “Centro dei Ragazzi” di Kutaisi in Georgia, il bellissimo paese caucasico ex sovietico la cui popolazione soffre ancora delle guerre civili e russo-georgiane che l’hanno stremata, e l'associazione Sinergia impegnata in un progetto a favore dei ragazzi di strada a Lima (Perù) anche con la gestione di una casa famiglia che ospita una decina di ragazzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento