menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Funivie Sardagna, il Comune cede le sue azioni a Trentino Trasporti

Lo ha deciso il consiglio comunale che ha dato via libera alla proposta. Le azioni, pari all'1,25 per cento del totale, verranno cedute con un valore di 1.025 euro a Trentino Trasporti che incorporerà la società

 

Il Comune cederà la propria quota nella funivia Trento - Sardagna. Lo ha deciso il consiglio comunale che ha dato via libera alla proposta presentata in aula dall’assessore Fabiano Condini. Le azioni, pari all’1,25 per cento del totale, verranno cedute con un valore di 1.025 euro a Trentino Trasporti che incorporerà la società.
 
L’aula ha approvato anche la delibera relativa alla concessione edilizia in deroga con cambio di destinazione d’uso di un immobile in via IV Novembre a Gardolo (ex Graffer) che ospiterà la nuova sede della Croce Bianca come ha illustrato il vicesindaco Paolo Biasioli . Concluso l’esame delle delibere all’ordine del giorno il Consiglio si è occupato dell’esame delle mozioni collegate al bilancio 2012-2014. Ne sono state discusse sei, tre sono state bocciate, tre approvate.
 
Hanno ottenuto il via libera dell’aula con alcune modifiche al dispositivo l’ordine del giorno del consigliere Claudio Cia di Civica per Trento per la rimodulazione degli orari e la creazione di una pensilina per la navetta che collega con la rsa di San Bartolomeo; approvato anche il documento della Lega Nord per l’individuazione di un’area idonea dove ospitare gli spettacoli circensi e la mozione sempre del Carroccio che chiede di verificare la possibilità di percorsi liberi in città per i taxi, compatibilmente però alle esigenze di sicurezza e ai flussi di traffico.
 
Non ha ottenuto il parere favorevole della giunta né il consenso della maggioranza dell’aula, invece, l’ordine del giorno proposto dalla Civica per Trento e sottoscritto anche da Pdl, Insieme per Trento e Lega Nord per stralciare dal bilancio comunale il capitolo sulla solidarietà internazionale.
No anche alla mozione della Lega Nord per riposizionare il mercatino di Natale coinvolgendo anche piazza Duomo e a quella di Insieme per Trento per consentire la sosta gratuita nei parcheggi delle Viote.
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento