menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Provincia: tagli alle spese per consulenze e comunicazione

Il risparmio complessivo dovrà arrivare al 60% rispetto a quanto fissato in Finanziaria: le consulenze dovranno essere contenute dell'80% rispetto alla media 2008-2009, anche la voce comunicazione sarà dimezzata

Tagli a consulenze, spese per la comunicazione e  razionalizzazione delle spese per organi collegiali di amministrazione attiva, consultiva e di controllo: lo prevede una delibera con cui la Giunta provinciale ha stabilito il programma di contenimento delle spese discrezionali per il 2013. Già nel 2012, in realtà, si sono raggiunti risultati migliori rispetto a quelli indicati nella Finanziaria: se l'obiettivo era infatti una riduzione del 35% rispetto al triennio 2008-2010, i dati al 31 dicembre parlano di un calo della spesa pari al  58% (7 milioni e 745 mila euro rispetto ai 18 milioni e 386 mila e 552 euro della media 2008-2010). 

Se la Finanziaria 2013 aveva fissato come nuovo obiettivo di risparmio un - 50% , ora la riduzione dovrà essere non inferiore al 60%, sempre rispetto al triennio preso in considerazione.  Per il contenimento e la razionalizzazione delle spese per incarichi di consulenza, studio e ricerca della Provincia l'obiettivo di contenimento delle spese dovrà essere di almeno l'80% rispetto alla media del biennio 2008-2009 (solo per questa categoria di spesa viene preso a riferimento il biennio anziché il triennio).  Per il contenimento e la razionalizzazione delle spese per organi collegiali di amministrazione attiva, consultiva e di controllo è stata fissata una riduzione di almeno il 25% rispetto alla media 2008-2010. Per il contenimento e la razionalizzazione delle spese per collaborazioni è prevista una riduzione di almeno il 65% rispetto alla media 2008-2010. Per il contenimento e la razionalizzazione delle spese per la comunicazione della Provincia è prevista una riduzione non inferiore al 50% rispetto alla media 2008-2010. In questa voce rientrano sia le spese in capo all'Ufficio stampa e al Servizio Grandi eventi sia le quote a carico di ciascun dipartimento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento