Palazzo delle Albere conteso, il Comune rischia di rimanere escluso

Riprogettare l'intera area, a partire dalla ristrutturazione del Briamasco. E' la proposta dei due capigruppo in Consiglio comunale

L'assessore alla Cultura Bisesti con Vittorio Sgarbi in visita al palazzo

Tutti vogliono "mettere le mani" sul palazzo delle Albere, ma l'intera area è strategica per la città ed il Comune non può rimanere fuori dalla questione. I consiglieri comunali Pattini (Patt) e Bozzarelli (PD) uniscono le forze, all'interno di una maggioranza sempre più divisa, e presentano un documento nel quale si rivendica il ruolo centrale del Comune per il futuro del palazzo, ad oggi conteso tra Mart e Muse, e non solo. 

"Non si tratta solo scelte di disegno urbanistico o patrimoniali, ma di intrecciare cultura, sviluppo, turismo, storia di una città e della sua comunità, ieri oggi e domani" si legge nella nota. Il discorso riguarda un'intera area, che comprende anche Ex CTE e Stadio Briamasco.

A proposito dello stadio i due consiglieri chiedono di inserire nuovamente a bilancio la proposta di ristrutturazione. "Vogliamo riproporre di inserire il costo previsto per la ristrutturazione della Barchessa di proprietà comunale tra le opere previste. Il comune c’è, e pensiamo che l’area vada progettata nel suo complesso" conclude la nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • A 176 all'ora in galleria: beccato con il telelaser

  • Aeroporto di Bolzano: in arrivo voli per Roma, Vienna e altre destinazioni

Torna su
TrentoToday è in caricamento