Martedì, 18 Maggio 2021
Politica Centro storico / Via Rodolfo Belenzani

Via il tetto di spesa per le giunte: dai cinque stelle 1500 emendamenti. Cia: "Un paracadute per Andreatta"

E' durata meno di tre anni la norma, votata in periodo di spending review, che fissava un limite massimo alla spesa ed al numero degli assessori comunali. Critiche incrociate alla proposta di PD ed SVP

Fuoco incrociato contro il  disegno di legge regionale presentato da PD ed SVP che prevede di togliere il numero massimo,ed  il tetto massimo  di spesa, per gli  assessori comunali. Il vincolo era stato introdotto con la legge 1 approvata dal Coonsiglio regionale nel  maggio 2013, sulla scia della spending review. A meno di tre anni di distanza l'Alto Adige vorrebbe riaprire la possibilità per i sindaci dei due capoluoghi di nominare più di 7 assessori (la possibilità era stata aumentata fino ad 8 a pato di mantenere invariata la spesa), con relative spese di indennità, e ciò potrebbe avere ripercussioni anche sul Trentino ed in particolare su Trento.

Ne è convinto il consigliere proinciale Claudio Cia che vede nella norma un "paracadute" per Andreatta per superare, con la nomina di nuovi assessori, la  presunta crisi politica con gli alleati dell'Upt. Di diverso avviso il Movimento Cinque Stelle secondo cui la nuova legge sarebbe di fatto valida solamente in Alto Adige, visto che il Consiglio delle Autonomie della Provincia  di Trento si è  già espresso contro una simile modifica. Ciò non diminuisce la piena contrarietà dei portavoce pentastellati Degasperi e Koellensperger che hanno presentato ben 1500 emendamenti (vedi foto) alla proposta. "Abbiamo deciso di presentare tutti questi emendamenti - spiegano i due portavoce - perché il disegno di legge cui si riferiscono vorrebbe consentire ai Comuni di togliere il vincolo relativo all'invarianza del costo complessivo delle giunte comunali. Detto altrimenti, la “politique politicienne” regionale vorrebbe cambiare la legge per fare in modo che quelle giunte che vogliano aggiungersi un Assessore non debbano più mantenere invariato il costo complessivo degli stipendi, ma possano aumentarlo. Va da sé che questa proposta riscontra la nostra più totale contrarietà e pertanto ci siamo attivati per cercare di bloccarla"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via il tetto di spesa per le giunte: dai cinque stelle 1500 emendamenti. Cia: "Un paracadute per Andreatta"

TrentoToday è in caricamento