Sergio Mattarella è il nuovo presidente della Repubblica

foto da Today.it

Il dodicesimo presidente della Repubblica è Sergio Mattarella: è stato eletto poco fa con 665 voti alla quarta votazione, superando ampiamente il quorum di 550 voti. Messaggi di soddisfazione per l'elezione arrivano dai parlamentari e dai grandi elettori trentini riuniti a Roma. Il senatore Franco Panizza (PATT) ricorda come Mattarella venne eletto in Trentino Alto Adige alle politiche del 2001 e commenta così: "stata compiuta una scelta importante. Ne va dato atto al Presidente Renzi, che ha recepito le nostre indicazioni e a tutte le forze politiche che hanno sostenuto la candidatura di Mattarella".

Anche il senatore leghista Sergio Divina ricorda l'elezione del deputato siciliano nel collegio trentino: "nel 2001 soffiò il posto ai trentini, ed ora tutti ad applaudire" il suo laconico commento. Dello stesso avviso il segretario della Lega trentina Maurizio Fugatti: "oggi nasce la democrazia cristiana 2.0" ha dichiarato ai cronisti dell'Ansa. 

"Un uomo che ha saputo incarnare nel passato quei valori che sono alla base della nostra Costituzione, una carta che, a quasi settant'anni dalla sua promulgazione, ha ancora un valore eccezionale, grazie alla capacità ed alla lungimiranza dei nostri padri costituenti, tra cui il mio conterraneo Alcide Degasperi" questo il messaggio della presidente della Regione Chiara Avanzo (PATT), a Roma insieme ai grandi elettori.

"Mattarella è un uomo di grande rettitudine, lealtà e correttezza. "Si tratta di un una figura di alta caratura con un forte profilo istituzionale che conosce bene le complesse dinamiche parlamentari, il che favorirà il proseguimento di quel processo, avviato in questa legislatura, di modernizzazione del Paese e di riforme economiche e sociali" questo il commento del senatore Vittorio Fravezzi (UPT).

Più scettico naturalmente il deputato cinque stelle Riccardo Fraccaro: "Il sistema dei partiti sta ingannando i cittadini da 30 anni e continua ancora a farlo. Sarò contento di essere smentito, se e quando Mattarella non firmerà le vergognose norme che stanno per essere approvate, a partire dal salva-Berlusconi, dall’incostituzionale Italicum e dalle controriforme".

Un augurio di buon lavoro al nuovo presidente arriva anche dal governatore del Trentino Ugo Rossi, "per l'impegnativo processo di rinnovamento che l'Italia sta attraversando, valorizzando al tempo stesso il ruolo e le prerogative delle Autonomie speciali". Entusiasta il presidente del Gruppo per le Autonomie, il senatore SVP Karl Zeller: "Non ci saremo potuti augurare un Presidente della repubblica migliore". Su twitter il neopresidente ha scritto un breve messaggio: "Grazie, onorerò la Repubblica".mattarellatwitter-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un rombo fortissimo, aerei da guerra sopra Trento: ecco perchè

  • Tragico incidente, motociclista morto, due feriti e veicoli carbonizzati a Nomi

  • Ha un malore alla guida mentre è al telefono con la moglie, si schianta e precipita in un dirupo: morto

  • Fermati al casello A22 con 12 chili di cocaina: trafficanti traditi dai calzini

  • Frecce Tricolori: spettacolo nei cieli di Trento

  • Lago di Garda, ecco il progetto della prima pista ciclabile subacquea del mondo

Torna su
TrentoToday è in caricamento