Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica

Morto Gino Strada, spaccatura in FDI dopo il post shock del presidente della Vallagarina

Fiorito: "È morto il criminale comunista Gino Strada", ma dalle sue parole si dissociano in moltissimi

Pesantissime le parole che Giuseppe Fiorito, il presidente del circolo della Vallagarina, ha scritto in un post su Facebook a poche ore dalla morte di Gino Strada, il fondatore di Emergency. Il circolo di Rovereto, però, si dissocia e nella tarda serata di venerdì 13 agosto ha pubblicato sulla sua pagina un post a firma del presidente Giuseppe Di Spirito, che si allontana da certi atteggiamenti. 

Lo stesso ha fatto la presidente di Itea Spa, Francesca Gerosa:

Il post shock di Fiorito cancellato

Il post pubblicato da Fiorito è stato cancellato in poco tempo, ma sono moltissime le persone che hanno salvato le sue parole con uno screenshot e poi attaccato il presidente  del circolo Fratelli d'Italia della Vallagarina, e coordinatore regionale per il Trentino-Alto Adige di Riva Destra.

Chi era Gino Strada

Fondatore di Emergency, Gino Strada, all'anagrafe Luigi, era nato a Sesto San Giovanni il 21 aprile 1948. Come ricorda Today, è stato un medico, attivista e filantropo italiano, fondatore, assieme alla moglie Teresa Sarti, scomparsa nel 2009, e ad altri colleghi, dell'Ong italiana tra le più importanti e conosciute al mondo. Laureato in medicina e chirurgia nel 1978 e specializzato successivamente in chirurgia d’urgenza, Strada ha collaborato con il Comitato internazionale della Croce Rossa e con diverse realtà sanitarie nel mondo. Non sono stati resi noti dettagli sulle cause della sua scomparsa, al momento: Strada ha perso la vita in Normandia venerdì 13 agosto, all'età di 73 anni, come confermato nel pomeriggio da Emergency.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto Gino Strada, spaccatura in FDI dopo il post shock del presidente della Vallagarina

TrentoToday è in caricamento