rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Politica

Fraccaro e Salvini: l'incontro segreto per il Quirinale che imbarazza i 5 Stelle

Il deputato, tra gli attivisti della prima ora del M5S trentino ed eletto nel collegio regionale, avrebbe proposto un "pacchetto di voti" per l'elezione di Giulio Tremonti

Un incontro fra il leader della Lega Matteo Salvini e il deputato del Movimento 5 Stelle Riccardo Fraccaro sta agitando le acque dei parlamentari pentastellati e fa infuriare Giuseppe Conte. È un’altra tegola perché non si capisce a che pro i due si sarebbero dovuti incontrare. Secondo alcune indiscrezioni, riportate da Today, i due avrebbero parlato di Quirinale, con l’ex sottosegretario alla Presidenza del consiglio pronto a portare in dote un “pacchetto di voti” per l’elezione di Giulio Tremonti al Colle. Tutto smentito dai due.

Fraccaro è uno degli attivsti della prima ora del MoVimento 5 Stelle trentino. Laureato all'Università del capoluogo, dove vive proprio dagli anni degli studi in giurisprudenza, è stato tra i primi ad iscriversi ai MeetUp di Trento. È stato eletto deputato nel collegio plurinominale del Trentino-Alto Adige.

Tornando all'incontro, lo stesso Fraccaro ha parlato di ricostruzioni fantasiose e ha chiarito “che non si è parlato di numeri né di voti per le prossime elezioni del Presidente della Repubblica. La conversazione ha riguardato alcune ipotesi relative al Quirinale, rispetto alle quali ho consigliato a Salvini di aprire un dialogo con il Presidente Conte. Era ed è chiaro che ogni decisione in merito a tutte le ipotesi resta in mano a Giuseppe Conte, che con la sua scelta può determinare il futuro Presidente della Repubblica”. Dunque i due avrebbero parlato, si sarebbero visti, ma di fronte ad un audace Salvini, lui avrebbe subito rimandato tutto a Conte in quanto titolare della direzione dei tavoli sull’elezione del prossimo Presidente della Repubblica.

Che i due si siano visti lo conferma anche Salvini. "I retroscena riportati sulla stampa sull'incontro fra me e Riccardo Fraccaro sono privi di ogni fondamento. – ha detto Matteo Salvini - Si è trattato di uno fra i tanti incontri che ho avuto con diversi esponenti del M5S in queste settimane, alla Camera o al Senato. Abbiamo fra le altre cose scambiato alcune idee sul Quirinale, ma con nessuno di loro non ho mai parlato di numeri, voti o cose simili. Fraccaro mi ha poi consigliato di parlare della chiacchierata con Giuseppe Conte, come normalmente fatto".

Ma nelle chat Fraccaro è già un caso che ha scatenato il commento di molti parlamentari. Seppur non si siano detti niente di che, resta il dubbio: ma perché Fraccaro, che non aveva alcun mandato, avrebbe incontrato Salvini? La vicenda è stata stigmatizzata indirettamente anche dal capogruppo M5s della Camera Davide Crippa che, in occasione dell'assemblea del gruppo ha condannato, senza fare nomi, iniziative personali di chi ha intavolato trattative senza mandato, dimostrando così "mancanza di rispetto".

Dal Movimento comunque fanno sapere come, nei confronti di Riccardo Fraccaro "non è stata assunta alcuna sanzione disciplinare. Qualsiasi sanzione, infatti, nel caso in cui venisse riscontrata la violazione dei doveri stabiliti dalla Carta dei principi e dei valori e dal Codice etico posti a presidio degli interessi e della immagine della intera comunità Cinque Stelle, non potrà che essere comminata all'esito di una puntuale istruttoria, nel rispetto delle garanzie sostanziali e procedurali statutariamente previste e del principio del contraddittorio". Per ora dunque Fraccaro è salvo, ma non si può escludere l'apertura di un procedimento nei confronti del parlamentare da parte del collegio dei Probiviri del Movimento di cui, paradossalmente, fa parte anche lo stesso Riccardo Fraccaro.

Fonte: Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fraccaro e Salvini: l'incontro segreto per il Quirinale che imbarazza i 5 Stelle

TrentoToday è in caricamento