menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il difensore civico Sampaolesi

Il difensore civico Sampaolesi

Il difensore civico: "Da alcuni Comuni un silenzio ostinato"

"Questi comportamenti, che arrivano a resistenze intollerabili e talvolta ad atteggiamenti di insofferenza, esprimono un mancato rispetto nei confronti dei cittadini"

"Nonostante gli obblighi di legge, alcuni Comuni danno risposta al Difensore civico con ritardi inaccettabili e ostinati silenzi". Lo ha detto il Difensore civico e garante dei minori del Trentino, Raffaello Sampaolesi, presentando in conferenza stampa l'attività svolta dal suo ufficio nel 2011. "Questi comportamenti, che arrivano a resistenze intollerabili e talvolta ad atteggiamenti di insofferenza, esprimono un mancato rispetto nei confronti dei cittadini", ha sottolineato Sampaolesi il quale ha precisato che nel 2010 i casi di assoluto silenzio erano stati 8, nel 2011 sono stati 2. I Comuni "silenti" sono stati Canal San Bovo e Riva del Garda.  Il 37% dei cittadini che si sono rivolti al Difensore Civico hanno ottenuto ragione; i "no, lei non ha ragione" sono stati 8; due le mancate risposte su un totale di 490 interventi. I fascicoli passati sulla scrivania del Difensore Civico nel 2011 sono stati in tutto 863. 

 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento