menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dellai: "Dicono che devo farmi da parte, lo sono già"

Lo sfogo su facebook e la risposta alle accuse di "protagonismo" anche dopo lo tsunami: "ho solo dichiarato di voler capire i veri motivi di una sconfitta che sento innanzitutto come mia"

"Leggo che i miei amici consiglieri provinciali dell'Upt (che ancora ringrazio per l'impegno che hanno dimostrato nella campagna elettorale) dicono che devo farmi da parte. Invito superfluo. Se si riferiscono al mio ruolo nel partito, sono "da parte" almeno dall'ultimo congresso. Se invece si riferiscono a ruoli istituzionali, ci hanno già pensato, in modo piuttosto chiaro, gli elettori nel voto di domenica scorsa.  Dunque, "a casa" io ci sono già."

Così Lorenzo Dellai, il "grande sconfitto" delle politiche in Trentino, risponde su facebook a chi lo accusa di "aver arlato troppo con i giornalisti" all'indomani dell'inspiegabile sconfitta, come lui stesso l'ha definita, del centrosinistra autonomista, a poco ppiù di sei mesi dalle elezioni provinciali. 

"Ho detto alla stampa alcune cose - si legge nel lungo post pubblicato sulla pagina personale - peraltro piuttosto banali e scontate (come la mia volontà di incontrare le comunità del mio collegio, da candidato sconfitto, per ringraziare e soprattutto per capire cosa sia successo) e mi sono invece trovato, mio malgrado, al centro della scena.  Di certo non era e non è mia intenzione occupare spazi impropri. So bene quale deve essere il ruolo di chi in democrazia combatte una battaglia e la perde."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Attualità

Il Trentino è in zona arancione, le precisazioni di Fugatti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento