Politica

Cybersicurezza: come si muove il Trentino?

La Presidente del Gruppo consiliare provinciale del Partito Democratico del Trentino, Sara Ferrari, ha depositato un'interrogazione sul tema

Il Consiglio dei Ministri ha nominato il nuovo direttore dell’“Agenzia Nazionale per la Cybersicurezza”, dando così ulteriore impulso ad un settore strategico e delicato, come ben dimostra la recente violazione dei dati sanitari della Regione Lazio.

La Presidente del Gruppo consiliare provinciale del Partito Democratico del Trentino, Sara Ferrari, in una nota alla stampa, ha ricordato come la Fondazione “B. Kessler” avesse consentito alla Provincia autonoma di Trento di raggiungere in passato "prestigiosi livelli di avanguardia su queste particolari tematiche, al punto che “Poste Italiane s.p.a.” si è avvalsa del “know-how” trentino per la protezione delle proprie reti informatiche".

E su questo tema Ferrari ha depositato un'interrogazione per sapere "come, nella corrente legislatura, i progetti della Fondazione “B. Kessler” su tali temi siano stati sostenuti e quali risultati siano stati fin qui raggiunti. Al contempo, Sara Ferrari chiede anche di sapere se il Trentino, con il suo know-how”, verrà coinvolto nella nuova “Agenzia Nazionale per la Cybersicurezza”, nonché quali e quanti investimenti intenda fare la Giunta provinciale nel prossimo biennio sul versante di questo tipo di ricerca".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cybersicurezza: come si muove il Trentino?

TrentoToday è in caricamento