Scritte contro Salvini a Bolzano, Biancofiore propone il commissariamento del Comune

Per le scritte contro Matteo Salvini alla Volxfest di Bolzano, patrocinata dal Comune, verrà chiesto il commissariamento dell'amministrazione: lo annuncia Michaela Biancofiore, parlamentare e coordinatrice regionale di Forza Italia del Trentino Alto Adige

Un'immagine delle scritte sui gazebo alla Vollxfest

Per le scritte contro Matteo Salvini alla Volxfest di Bolzano, patrocinata dal Comune, verrà chiesto il commissariamento dell'amministrazione: lo annuncia Michaela Biancofiore, parlamentare e coordinatrice regionale di Forza Italia del Trentino Alto Adige. "Se emergerà dalla indagini della Digos e dalle interrogazioni comunali, la mancata vigilanza del comune su una manifestazione promossa dallo stesso o peggio una volontà palese di utilizzare eventi pubblici  per azioni politiche mirate, l’assessore competente deve immediatamente rassegnare le sue dimissioni", scrive Biancofiore in una nota.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La parlamentare annuncia che proporrà all’assemblea parlamentare un’interrogazione "affinchè il ministero dell’interno valuti, per altro, il commissariamento del comune di Bolzano se sarà ravvisata la volontà di attentare ad un organo costituzionale dello Stato ai sensi dell’ art. 289 del codice penale, ai sensi dell’art.120 della Costituzione e dell’art.141 del decreto legislativo 267 del 2000 sull’ordinamento degli enti locali". Secondo Biancofiore, è "inaudito che un ente locale possa tollerare o partecipare, direttamente o indirettamente, alla manifestazione di gravi episodi che minacciano l’ordine pubblico volti ad impedire con palesi intimidazioni l’esercizio delle attribuzioni e prerogative conferite dalla legge ad un componente del governo, quello preposto peraltro, alla pubblica sicurezza del Paese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Coronavirus: due fratelli morti a distanza di tre giorni

  • Radersi la barba diminuisce la possibilità di contagio: tutte le bufale sul coronavirus

Torna su
TrentoToday è in caricamento