Lotta ai tumori: premiato il lavoro di una giovane chimica trentina

Secondo posto al Reaxys SCI Early Career Researcher Award: la ricerca si è concentrata su molecole in grado di inibire l'insorgenza del tumore al cervello

Giovane ricercatrice trentina tra le promesse della chimica italiana. La ricerca di Denise Sighel, premiata al Reaxy Sci Early Researcher Award, costituisce un passo avanti nella lotta ai tumori. 

L'obiettivo del suo progetto di ricerca è stato quello di identificare nuove molecole in grado di inibire la proliferazione delle cellule staminali del glioblastoma, a loro volta considerate responsabili del glioblastoma multiforme, tumore del cervello che si manifesta in età adulta ed è considerato tra i più difficili da sconfiggere.

Con questa ricerca, valutata da una commissione di esperti internazionali, Denise Sighel si è aggiudicata il secondo posto nella quinta edizione del premio, incentivo alla carriera per tanti giovani talenti italiani del settore.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Più donne nei libri di Storia: la proposta della Commissione Pari Opportunità

Torna su
TrentoToday è in caricamento